Beyoncé cacciata dalle Piramidi

Arriva in ritardo e si fa mandar via dal sito archeologico

Beyoncé cacciata dalle Piramidi

Arriva in ritardo e si fa mandar via dal sito archeologico
Beyoncé cacciata dalle Piramidi Zahi Hawass è un archeologo egiziano, grande esperto delle Piramidi, apprezzato dalla comunità scientifica internazionale. Più che per i suoi studi, però, il professor Hawass passerà probabilmente alla storia per essere stato tra i pochi a dire di no a Beyoncé. Non capita spesso, infatti, che una superstar della musica non ottenga ciò che voglia, fama e danaro riescono a comprare qualunque cosa. Per il professor Hawass, però, la buona educazione viene prima di ogni altra cosa e a questa regola ha dovuto sottostare anche Mrs Carter. L’episodio del loro incontro risale al 2009, ma è stato raccontato solo ora dall'Independent, che ha intervistato l’archeologo egiziano. L’uomo avrebbe dovuto accompagnare Beyoncé nella sua visita alle Piramidi, durante una pausa dell’”I Am… World Tour” di quattro anni fa. Peccato, però, che la popstar si sia presentata in ritardo all’appuntamento con il professore. “La maggior parte delle persone che accompagno sono gentili e si diventa amici – ha raccontato Hawass al quotidiano inglese - ma quella signora… Mi aveva detto che sarebbe arrivata alle 3 del pomeriggio, ma venne più tardi. Le dissi: ‘Deve dire che le dispiace di essere in ritardo’, ma lei non pronunciò parola”. Il che infastidì non poco l’archeologo. Ma la goccia che fece traboccare il vaso fu un’altra. “Io avevo con me un fotografo, lei anche, oltre ad una guardia del corpo. Quando il mio fotografo cominciò a scattare delle foto, la bodyguard disse: ‘No, fermo. Sono io che dico sì o no, non tu’. Io risposi così: ‘In questo caso, visto che ha quasi colpito il mio fotografo e non siete per niente gentili… Fuori! Non avrete il privilegio di essere accompagnati da me’. Dissi che Beyoncé era stupida e me ne andai”. Morale della favola: mai mancare di rispetto ad un archeologo egiziano…

Now on air