WEB RADIO

Radio Kay Kay
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Marine
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
RMC Love Songs
 
Radio Festival
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Giorgia
 
RMC Italia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Coldplay
 
MC2
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Zucchero
 
rmc
 
RMC 90
 
Xmas Radio
 
RMC Great Artists
 
RMC Hits
 
RMC New Classics
 
RMC Duets
 

Anche Rihanna per le Filippine

Anche Rihanna per le Filippine

La star devolve centomila dollari per sostenere la popolazione locale colpita dal ciclone Hayan

Anche Rihanna per le Filippine Sono parecchie le star che si stanno mobilitando a favore della popolazione delle Filippine, colpite l'8 e 9 novembre dal violento ciclone Hayan. Madonna, U2,  Muse e molti altri grandi artisti hanno deciso di  dar vita alla compilation “Songs For Philippines”, i cui proventi andranno alla Croce Rossa statunitense, impegnata a fornire aiuto ai superstiti delle catastrofe. Rihanna non compare tra i 38 artisti che hanno partecipato al progetto, ma non per questo ha voluto sottrarsi al movimento di solidarietà internazionale. Riri, infatti, si è impegnata a donare centomila dollari a “There for Philippines”, campagna lanciata dall'Unicef statunitense. Un contributo concreto, dunque, da parte della popstar, da sempre sostenitrice dell’organizzazione  La campagna “There for Philippines” punta ad aiutare, sia con interventi immediati che con altri programmati nel lungo periodo, i bambini e le famiglie del paese sconvolto dal tifone. L’associazione che fa capo all’Onu ha calcolato che, dopo l’uragano, più di cinque milioni di bambini filippini hanno bisogno d’aiuto. “Non dimenticate di nominare le Filippine nelle vostre preghiere – ha twittato Rihanna subito dopo la catastrofe – Sono stata lì poco tempo fa e questa tragedia mi spezza davvero il cuore”. Nel lanciare la campagna la popstar ha ribadito di voler restare vicino al popolo filippino. “Le emergenze fanno i titoli dei giornali – ha detto in un appello per l’Unicef - ma il tentativo di tornare alla normalità deve continuare anche a telecamere spente. Sostenete anche voi l’Unicef nell'aiutare le Filippine”.