WEB RADIO

rmc
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Giorgia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC 90
 
RMC Italia
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
RMC 80
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC New Classics
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
RMC Great Artists
 
MC2
 
RMC Love Songs
 
Radio Festival
 
Monte Carlo Nights Story
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Duets
 
Xmas Radio
 

Robbie Williams sogna un musical sulla sua vita

Robbie Williams sogna un musical sulla sua vita

La popstar vorrebbe naturalmente essere l'interprete principale

Robbie Williams sogna un musical sulla sua vita Robbie Williams ama giocare e scherzare sulla sua sessualità e in particolare sulla sua presunta omosessualità. E cosi, dopo aver dichiarato di essere “un etero che finge di essere omosessuale, perché se la storia è piena di gay che fingono di essere etero, io rappresento il caso opposto”, questa volta l’artista ha tirato in ballo addirittura matematica e percentuali. Robbie, infatti, parlando a ruota libera con il Daily Star a proposito della sua passione per i musical, che, a sentire il cantante (che è sposato con Ayda Field e ha una figlia di 14 mesi), sono più spesso associati all’universo omosessuale, ha spiegato di sentirsi gay, quasi a metà. “Io sono omosessuale al 49% - ha ammesso Robbie - e forse qualche volta anche al 50%”. "Mi piace da morire il musical e vorrei davvero riuscire a realizzare qualcosa – ha chiarito la popstar – e amo anche tantissime cose che spesso sono associate all'universo gay. In questo senso mi sento al 49% omosessuale e forse qualche volta anche al 50”. Il 39enne cantante, che in questi giorni sta avendo un grande successo con il suo ultimo album "Swings both ways," al di là di battute e provocazioni, ha in realtà un sogno preciso, che è quello di interpretare un musical, magari dedicato proprio alla sua carriera. E chi dunque meglio di lui stesso nel ruolo del protagonista? “Credo che in giro non ci sia nessuno che possa interpretare il mio personaggio quindi dovrei farlo necessariamente io. Scherzi a parte, se qualche regista importante decidesse di propormelo, ne sarei davvero felice”.