WEB RADIO

MC2
 
RMC Love Songs
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
rmc
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
RMC Great Artists
 
RMC Duets
 
RMC 80
 
RMC Italia
 
Radio Festival
 
Xmas Radio
 
RMC New Classics
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC 90
 
Radio Kay Kay
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Jovanotti
 

Mary J. Blige ricorda Jacko e la Houston

Mary J. Blige ricorda Jacko e la Houston

La star racconta il suo amore per Michael Jackson e Whitney

Mary J. Blige ricorda Jacko e la Houston Dopo 21 anni di carriera, Mary J. Blige ha pubblicato il suo primo disco di canzoni di Natale,A Mary Christmas”, per la cui promozione si sta dividendo tra gli Stati Uniti e il Regno Unito. Dalle interviste ai siti e ai quotidiani in lingua inglese sono venute fuori alcune interessanti rivelazioni riguardanti la vita e la carriera della 42enne regina dell’hip hop soul. “Da ragazza – ha raccontato all’Us Weekly - ero innamorata di Michael Jackson ed ero proprio sicura che un giorno l’avrei sposato. Lui mi ha spinto verso la musica, altrimenti avrei fatto altro. Che cosa? Forse la parrucchiera, ero l’hairstylist preferita da tutte le mie amiche”. La soul singer, che con il disco natalizio ha toccato quota 11 album pubblicati, ha svelato anche i riti che compie prima di ogni show. “Sono ancora nervosa prima di cantare. Bevo tè con miele e limone prima di ogni concerto e ho bisogno di avere delle candele profumate in ogni stanza d’albergo in cui vado”. Vizi da poco, in confronto a quelli di altre star, anche più giovani, come ad esempio Beyoncé e Rihanna, stimate da Mary soprattutto per aver reso il soul ancora più famoso. “Hanno fatto quello che dovevano fare per la loro generazione, hanno resto l’r’n’b ancora più popolare”. Un’altra grande artista, Whitney Houston, ha invece inciso profondamente sulla vita della Blige. La morte della cantante, infatti, ha sconvolto a tal punto l’interprete di “No more drama” fino a farle prendere la decisione di non bere più alcol. “Sono stata al suo funerale – ha detto Mary al Guardian – Stare vicino alla bara di qualcuno che hai amato così intensamente mi ha sconvolto. Mi ha fatto capire l’importanza della vita di ognuno. È stato un processo lento e adesso mi sento bene, mi sento meravigliosamente. Sono più lucida, più concentrata, più paziente. E ho perso peso, è volato via”.