WEB RADIO

RMC Marine
 
RMC 90
 
rmc
 
RMC Duets
 
MC2
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo FM
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Coldplay
 
RMC Hits
 
RMC Great Artists
 
Music Star Giorgia
 
RMC Love Songs
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Zucchero
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
RMC 80
 
RMC Italia
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 

Madonna in studio con Avicii

Madonna in studio con Avicii

È quanto ha rivelato la popstar in persona postando una foto su Instagram

Madonna in studio con Avicii, il celebre dj svedese. È quanto ha rivelato la popstar in persona, postando su Instagram un’immagine che la ritrae in calze a rete con la seguente frase: «in cammino verso lo studio, per lavorare con Avicii». Poche ore prima, il dj aveva twittato «Studiomode!» lasciando così intendere di essere impegnato su qualche progetto in studio, ma senza specificare bene di cosa si trattasse e con chi. Insomma, non è ancora certo se Madonna collaborerà col giovane svedese o viceversa. C’è da dire però che la Material Girl aveva confessato a febbraio, alla Canadian Press, di voler realizzare un nuovo album, cui avrebbe preso parte un super ospite. Aviici aveva già remixato per Madonna “Girl gone wild”, dall’album del 2012 “MDNA”. La possibile collaborazione tra i due farebbe quindi pensare a un album dalle sonorità elettroniche e dance. Non si conosce ancora quale sarebbe la data d’uscita del progetto. Mistero anche sulla data d’uscita del nuovo album degli U2. La band ha già scritto del materiale con il produttore Danger Mouse, ma adesso ha chiamato anche Ryan Tedder e Paul Epworth, all’opera già per “21” di Adele. Anche il tour della band, che si credeva dovesse partire verso la fine del 2014, dovrebbe slittare. Intanto i due brani nuovi finora pubblicati degli U2 (“Ordinary love” e “Invisible”) non hanno conquistato altissime posizioni in classifica. E c’è chi fa già notare come le vendite dell’ultimo album del gruppo, “No line on the horizon”, si erano fermate negli Stati Uniti solo a un milione e centomila copie, ben lontane dagli oltre tre milioni di "How to dismantle an atomic bomb" e degli oltre quattro milioni di "All that you can't leave behind" ( fonte Nielsen SoundScan). Troppa fretta nel pubblicare il nuovo album sarebbe dunque davvero poco giustificata…