WEB RADIO

Music Star Jovanotti
 
RMC Hits
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
MC2
 
Radio Festival
 
RMC Love Songs
 
RMC Italia
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
Radio Kay Kay
 
RMC Duets
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Great Artists
 
RMC 90
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC 80
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Xmas Radio
 
Music Star Pino Daniele
 
rmc
 
RMC New Classics
 
Music Star Giorgia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 

Lily Allen difende Lady Gaga

Lily Allen difende Lady Gaga

La cantante britannica definisce Gaga una vera martire per l'arte

Lily Allen difende Lady Gaga e i suoi ideali artistici, parlando della popstar come una specie di martire. Nel corso di un'intervista concessa al magazine Rolling Stone, Lily Allen ha parlato dell'ultimo album di Lady Gaga, “ARTPOP”, che a suo avviso non può che essere lodato. Il disco, a dire il vero, è finito in più occasioni al centro delle polemiche sia per lo scarso riscontro dal punto di vista delle vendite, sia perché i brani non hanno convinto la critica. Ma la Allen ritiene che Lady Gaga debba essere lodata per le cose in cui crede, i suoi ideali e la sua integrità artistica: «Se il disco non ha avuto il successo commerciale che tutti si aspettavano – ha dichiarato Lily Allen - è perché Lady Gaga mette sempre in primo piano l'arte e il modo in cui intende portare avanti la sua carriera, piuttosto che le vendite. E penso che questa sia una cosa molto importante. È un atteggiamento da lodare. Questo la rende una martire e non c'è niente di sbagliato». Le polemiche. Lily Allen e Lady Gaga, pur essendo profondamente diverse sia per il look che per la loro musica, sembrano aver in comune la propensione a scatenare polemiche, specie nei confronti delle rispettive case discografiche. Lady Gaga non ha usato mezzi termine per accusare la sua etichetta (la Interscope) ed il suo management per il flop di vendite di “ARTPOP”, mentre Lily Allen ultimamente ha polemizzato con la Parlophone per la scelta dei singoli di “Sheezus”, il suo nuovo disco, concordando con le critiche dei fan che avevano protestato per le scelte troppo commerciali della casa discografica.