Lorde contro i critici musicali

Lorde contro i critici musicali

Lorde ha sferrato un attacco contro i critici musicali sul suo account Tumblr Ha solo 17 anni ma Lorde dice sempre quello che pensa. Questa volta il suo attacco si è diretto contro i critici musicali attraverso un post affidato al suo account Tumblr. La giovane cantante neozelandese ha espresso tutta la sua rabbia nei confronti delle riviste specializzate e della critica musicale. A scatenare la decisione di prendere posizione è stata una recensione negativa per l'album della collega Iggy Azalea, “The new Classic”. I colpevoli sono stati quella della rivista Complex, ma a mandare su tutte le furie Lorde è stata la presunta mancanza di coerenza dei giornalisti specializzati. La rivista, infatti, aveva concesso a Iggy Azalea l'onore della copertina prima di sparare a zero contro la sua musica: «Non riesco a capire perché certe riviste prima fanno degli articoli su alcuni artisti magari per vendere più copie o ottenere più click e poi sparano a zero sui loro album – ha commentato Lorde - Anche a me succede di continuo, con Pitchfork ed altre riviste del genere. Dopo avermi preso in giro in una recensione, mi chiamano per chiedermi di intervistarmi. Se avete preso posizione su un cantante poi dovete mantenerla». Iggy Azalea ringrazia. Ovviamente non si è fatta attendere anche la replica di Iggy Azalea, che dopo aver letto il commento di Lorde, è voluta intervenire nella vicenda: «Sono assolutamente in sintonia con Lorde. I media che si occupano di musica si divertono a fare brutte figure. Ma quando sei uno smidollato è difficile riuscire a rimanere fedeli alla propria opinione. Sono quelli che vengono a elemosinare i biglietti per i tuoi concerti per poi parlare male di te. È una cosa molto divertente a dire il vero. Vorrei farveli incontrare di persona». Ma anche lo staff di Complex non ha fatto mancare la sua voce in un editoriale intitolato “ Perché Lorde, Iggy e Grimes si sbagliano sulla critica e sul giornalismo”, sottolineando il fatto che vanno fatte delle distinzioni tra notizie e critiche, come è necessario evitare di confondere “il concetto di critica con l'essere gettati sotto a un bus”.

Now on air