A quale dipinto assomigli? Te lo dice l’app!

A quale dipinto assomigli? Te lo dice l’app!

Art Selfie è un’applicazione di Google che sta spopolando sui social: basta farsi un selfie e ti dirà a quale opera d’arte rassomigli.

Se in questi giorni, sui profili social dei vostri amici, avete visto i loro selfie accomunati a dipinti famosi non si è trattato di un improvviso amore per l’arte bensì della nuova applicazione di Google Art Selfie. Grazie alla tecnologia di riconoscimento facciale infatti basta farsi un selfie e l’app ti dirà immediatamente a quale opera d’arte rassomigli. Google infatti attinge dal suo enorme database di dipinti Arts&Culture che sono stati messi a disposizione da più di 1.500 musei di tutto il mondo e così basterà cambiare espressione e angolo della foto per assomigliare ad un altro dipinto.

Visualizza questo post su Instagram

#ArtSelfie

Un post condiviso da Henning Wötzel-Herber (@plastikstuhl) in data:

L’esordio dell’app avvenne qualche mese fa negli Stati Uniti e gli utenti, in pochissimo tempo, avevano pubblicato 78 milioni di selfie per vedere a quale opera d’arte assomigliavano. Ora che l’app è arrivata anche in Italia e nel resto del mondo il successo è già planetario: «Stiamo rendendo Art Selfie disponibile su scala globale per rendere l’arte più accessibile a tutti e grazie alla collaborazione con le nostre istituzioni partner abbiamo più che raddoppiato il numero dei lavori precedentemente disponibili. Così che gli utenti possano mettere il proprio volto a confronto con decine di migliaia di ritratti, spesso con risultati sorprendenti» ha affermato Michelle Luo, product manager dell’app.

Visualizza questo post su Instagram

Faccia da quadro. #portraitdemademoiselleGB #artselfie

Un post condiviso da Giulia, 28 (@ginger.g89) in data:

Art Selfie mette a confronto i selfie con oltre 6 milioni di dipinti, ritratti e opere d’arte riuscendo a trovare delle similitudini incredibili, caratteristica che ha conquistato i tanti utenti che ora la utilizzano quotidianamente. Si tratta di un’app che insegna un po’ di storia dell’arte divertendosi: grazie ad Art Selfie e Arts&Culture infatti si possono visitare le schede delle opere e conoscere così artisti, movimenti e dipinti che finora si erano completamente ignorati. «Insieme ai nostri musei partner cerchiamo costantemente nuovi modi per consentire alle persone di interagire con l’arte e scoprirne aspetti inediti con lo stesso spirito, Art Selfie comparirà come opzione in Google Lens, ovviamente quando si sarà di fronte a un’opera d’arte» rivela Luo.

Now on air