Il 10 luglio 1887 nasceva Corto Maltese: la storia di un mito

Il 10 luglio 1887 nasceva Corto Maltese: la storia di un mito

Creato nel 1967 da Hugo Pratt, Corto Maltese è uno dei personaggi più emblematici della storia dei fumetti italiani

Oggi ricorre un anniversario molto particolare, quello della nascita di Corto Maltese. Ve lo ricordate? Si tratta del personaggio dei fumetti, creato da Hugo Pratt nel 1967, che ha contribuito a definire un nuovo tipo di stile, quello della “letteratura disegnata” come l’ha definita lo stesso autore. Corto Maltese nasceva a Malta il 10 luglio del 1887, «almeno così mi dicono» si legge nella sua storia: marinaio, esploratore, ironico e sognatore, Corto è un eroe iconico e di grande carisma e negli anni Settanta divenne uno dei personaggi di successo non solo del fumetto italiano, ma anche di quello europeo.

Pratt ambienta le sue storie all’inizio del XX secolo in numerosi luoghi diversi tra loro: nell’Oceano Pacifico, in Sud America, a Venezia. Ma le sue non sono solo avventure, sono vere e proprie esperienze di vita evocative e così le tavole di Corto Maltese possono essere benissimo definite come romanzi di formazione. Corto affronta le sue giornate con uno spirito da sognatore, un avventuriero ante litteram capace di creare empatia nel lettore, un personaggio che lo stesso Pratt ha detto non sarebbe mai scomparso dalla memoria collettiva nonostante le difficoltà dei media odierni: «Corto Maltese non morirà, Corto Maltese se ne andrà perché in un mondo dove tutto è elettronica, è calcolato, tutto è industrializzato, è consumo, non c’è posto per un tipo come Corto Maltese».

Oggi, nonostante Pratt sia scomparso nel 1995, Corto Maltese continua a vivere grazie a Juan Diaz Canales e Rubén Pellejero che hanno pubblicato le storie “Sotto il sole di mezzanotte” ed “Equatoria”, da noi edite da Rizzoli Lizard Close.

Now on air