10 cose a cui dire basta per essere felici

10 cose a cui dire basta per essere felici

Al bando stress e pensieri negativi: per trovare la felicità è importante cambiare atteggiamento.

La vostra vita sta diventando una pericolosa corsa a ostacoli dove inciampate a ogni problema? Lo stress e i pensieri negativi sono ormai parte integrante della vostra quotidianità? Fate un bel respiro, allontanate le ansie, almeno per un po’, dalla vostra testa e concentratevi su quello che conta veramente per voi e per la vostra vita. In un’epoca dove la corsa agli obiettivi e gli impegni la fanno ormai da padrone è sempre più importante cercare di trovare il proprio spiraglio per la felicità in modo da non soccombere alla frenetica routine quotidiana.

Cosa fare allora per essere felice? Basta ricalibrare i propri pensieri e soprattutto rinunciare ad alcune cose. Ecco 10 cose a cui dire basta per essere felice.


1. Basta cercare di essere sempre perfetti

Cercare di essere sempre perfetti è un’arma a doppio taglio: esigere troppo da se stessi porta a una infelicità cronica e a una scarsa fiducia in se stessi. In questo modo si perdono affetti e amici.


2. Stop alla mania di controllo

Cercate sempre di controllare tutto quello che vi circonda? È ora di dire basta: le situazioni, gli eventi, le decisioni delle persone sono fuori dalla vostra portata e dal vostro controllo. Se volete vivere felici «Let it Be», lasciate che sia, come suggerivano i Beatles.


3. Dite addio ai sensi di colpa

Vi sentite sempre inadatti alla situazione e date sempre la colpa a voi stessi? Vuol dire che non fate una vita sana: dite addio ai sensi di colpa e al bisogno di incolpare sempre qualcuno o qualcosa. Guardate avanti con ottimismo e non voltatevi indietro.


4. Abbandonate il vostro autolesionismo

L’autodistruzione non vi porterà che ad altri problemi. Tutto parte dalla vostra testa: allontanate la negatività e agite per il vostro bene. Come diceva Eckart Tolle «La mente è uno strumento superbo se usato correttamente. Utilizzato erroneamente, tuttavia, diventa molto distruttivo».


5. Limitate i vostri limiti

I limiti sono solo barriere che ci vengono imposte da noi stessi. Siamo noi che decidiamo cosa è possibile e cosa no. Se si riescono a limitare i propri limiti si è già fatto un bel passo in avanti verso la consapevolezza di sé e quindi verso la felicità.


6. Basta lamentarsi

Se trascorrete le vostre giornate a lamentarvi di come vanno le cose vuol dire che c’è qualcosa che non va in voi. Non potete sentirvi tristi a causa degli altri o delle situazioni: prendete in mano la vostra vita e agite di conseguenza avendo come obiettivo la vostra felicità.


7. Abbandonate il bisogno di dover per forza impressionare gli altri

Non agite per emulazione o per compiacere gli altri. Ognuno è unico in questo mondo e indossare una maschera non fa altro che aumentare le frustrazioni. È importante avere più consapevolezza di sé, solo allora si riuscirà ad avere le idee più chiare sui propri bisogni.


8. Basta dire “no” ai cambiamenti

La vita scorre via senza sosta, per questo non bisogna essere pervenuti sul cambiamento. Non è detto che questo debba essere in peggio, anzi.


9. Rinunciate alle etichette

Smettete di etichettare le persone, gli eventi o le cose che sono diverse da voi. Apritevi a nuovi orizzonti e allargate la vostra mente. «La più alta forma di ignoranza è quando rifiuti qualcosa di cui non sai nulla» sosteneva Wayne Dyer.


10. Smettete di avere sempre paura

La paura è spesso un’illusione. Siete voi stessi che la create, è nella vostra mente. Lo disse anche una volta Franklin Delano Roosevelt: «La sola cosa di cui avere paura è la paura stessa».

 

Now on air