Uber presenta i nuovi taxi volanti

Uber presenta i nuovi taxi volanti

L’azienda di San Francisco vuole rivoluzionare i trasporti nel giro di pochi anni

Fra qualche anno, in un futuro neanche poi così lontano, viaggeremo con dei taxi volanti.

È questa la proposta di Uber, l’azienda americana dell’app che mette in collegamento passeggeri e autisti.

Il colosso del ride-sharing ha presentato un nuovo progetto che consentirà di rivoluzionare gli spostamenti in città attraverso l’utilizzo di droni, per velocizzare il viaggio e inquinare di meno. 

Durante la conferenza Elevate di Los Angeles, il Chief Product Officer Jeff Holden ha spiegato: «in una città come Los Angeles, le persone trascorrono due settimane l’anno in mezzo al traffico. Ci siamo abituati ad accettare questa congestione estrema, con tutto quello che ne consegue in termini di emissioni di gas serra e impatto ambientale»

Una realtà che non vedremo tra decine di anni, ma che sarà in azione nel giro di 5 anni: Los Angeles, Dallas e Dubai inizieranno i primi test già nel 2020.

Ma come funziona?

È semplicissimo. Basterà inserire la destinazione scelta nell’app Uber Air Network e subito una vettura ti accompagnerà al più vicino skyport: «l’aeroporto» per droni.

Now on air