WEB RADIO

Radio Monte Carlo FM
 
MC2
 
RMC Hits
 
RMC Italia
 
RMC Love Songs
 
RMC Great Artists
 
Romantic Rock
 
RMC Duets
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC New Classics
 
Radio Kay Kay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Marine
 
RMC 80
 
RMC 90
 
Radio Festival
 
Radio Bau & Co
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Giorgia
 
rmc
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Jovanotti
 

"Bocciare non serve!" E i tedeschi eliminano la bocciatura

Secondo i tedeschi, "ripetere l'anno non serve" e ad Amburgo e Berlino è già una scelta volontaria.

"Bocciare non serve!" E i tedeschi eliminano la bocciatura

Bocciare non serve, bisognerebbe vietarlo, almeno secondo i tedeschi.

Il dibattito contro il sistema delle bocciature aveva già diviso la Germania 10 anni fa, quando nel 2008 la campagna anti-bocciature era quasi riuscita, prima che il governo lasciasse le singole regioni libere di decidere.
Da allora ad Amburgo e Berlino non si boccia più, mentre l'insuccesso scolastico è ancora sanzionato nella più conservatrice Baviera.

E' la Fondazione Roland Berger a proporre interventi scolastici alternativi, da mettere in pratica durante tutti il corso dell'anno scolastico. Anziché una classe unica, si potrebbero usare i moduli, inserendo i ragazzi a seconda del loro livello, modifica che, a detta della Fondazione, permetterebbe di seguire e supportare meglio i ragazzi che hanno difficoltà in una materia.

La diretta conseguenza ricadrebbe anche a livello finanziario. I dati dell’Ocse-Pisa 2015 riportano infatti che il costo di 156.000 studenti tedeschi bocciati nel 2012 è stato di 4200 euro ciascuno, per un totale di 655 milioni.
Con un nuovo ordinamento, i fondi spesi per far ripetere l’anno potrebbero invece essere spesi per attività di sostegno durante l’anno scolastico.