Ecco la prima donna che ha tradotto l'Odissea in inglese

Ecco la prima donna che ha tradotto l'Odissea in inglese

Una nuova versione del celebre poema greco: moderna e avvincente, è firmata da Emily Wilson

Finalmente in Gran Bretagna una donna si cimenta con la traduzione di un grande classico come l'Odissea. A farlo è stata la studiosa di letteratura classica Emily Wilson e la notizia ha fatto scalpore nel mondo anglosassone, perché, dopo sessanta traduzioni dell'opera in inglese (a partire da quella del 1615 di George Chapman), nessuna studiosa britannica si era lanciata nell'impresa. 

L'Odissea tradotta dalla Wilson è stata pubblicata da poco e ha acceso il dibattito per il taglio moderno del suo linguaggio e per le interpretazioni più libere che ha dato al poema. Secondo la Wilson, la sua versione dà ancora maggior spessore al carattere di Ulisse e ne svela aspetti poco indagati. Oltre ad avere una notevole suspence, quasi da thriller.

Poco brivido comunque per la notizia in Italia, dove già nel 1848 usciva una traduzione opera di una donna, Cornelia Sale Mocenigo Codemo. Sono poi venute le traduzioni di Rosa Calzecchi Onesti (1963), Giovanna Bemporad (1968), Maria Grazia Ciani (1994) e Dora Marinari (2012).

Now on air