In Arabia Saudita vietate le feste di compleanno

In Arabia Saudita vietate le feste di compleanno

Un'autorità religiosa saudita vieta le feste per il compleanno. Il motivo? Si tratta di spese superflue

In Arabia Saudita vietate le feste di compleanno

Basta torta con le candeline, addio palloncini colorati. Niente più feste di compleanno. Almeno in Arabia Saudita, dove durante una trasmissione tv un religioso, consigliere della casa reale, ha lanciato una fatwa contro le celebrazioni di compleanno.

L'appello fa parte di un divieto più ampio, che vuole limitare le spese superflue. Inutile dire che questo invito al risparmio è stato accolto con pareri contrastanti. C'è chi ha difeso la lotta agli sprechi propugnata dal religioso, e chi invece trova drastico non poter festeggiare il compleanno dei propri figli.

L'esigenza di imporre un clima di austerity e di risparmio può sembrare strana, in un paese come l'Arabia Saudita, ricco di petrolio e che nell'immaginario comune è popolato solo da miliardari in Rolls Royce d'oro. Ma la crisi economica sta iniziando a far vacillare anche l'economia saudita. che si regge inoltre sul lavoro di molti dipendenti provenienti dall'estero, cui spettano i lavori più umili e sottopagati. Secondo alcune ricerche, inoltre, circa un quarto dei 20 milioni di sauditi vive in stato di povertà. 

Now on air