Addio a Jerry Lewis. Il ricordo tra commedia e solidarietà

Addio a Jerry Lewis. Il ricordo tra commedia e solidarietà

L'attore americano aveva 91 anni.

Addio all'attore Jerry Lewis.

La leggenda della commedia americana si è spenta ieri sera, all'età di 91 anni, a causa di gravi problemi di salute. La notizia della sua morte è stata confermata a "Variety" dal suo agente.

Jerry Lewis, al secolo Joseph Levitch, era soprannominato "il picchiatello" in seguito ad uno dei più riusciti tra i film girati in coppia con Dean Martin ("Il nipote picchiatello", appunto).

Prima attore, poi regista d'avanguardia, Lewis ha rivoluzionato la comicità in campo cinematografico, introducendo tecniche di ripresa utilizzate ancora oggi. Tra i suoi film più celebri "Le folli notti del dottor Jerryl", "Artisti e modelle", "Il nipote picchiatello" e "Jerry 8 e 3/4".

Non solo re delle smorfie, ma anche campione in solidarietà, Jerry Lewis è stato l'inventore di Telethon in tempi in cui la raccolta fondi per la ricerca era fantascienza.

Negli ultimi anni la sua salute, era stata minata da una lunga serie di acciacchi che però non lo avevano mai fermato: quattro bypass coronarici, un cancro alla prostata, diabete e una fibrosi polmonare. Non sono mancate neppure le polemiche in seguito a sue affermazioni poco politically correct sui gay e le donne.

Now on air