WEB RADIO

RMC New Classics
 
RMC 90
 
RMC Great Artists
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Marine
 
RMC Love Songs
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Giorgia
 
Radio Bau & Co
 
Radio Festival
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Italia
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Jovanotti
 
MC2
 
RMC Duets
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 
RMC 80
 
Music Star Tiziano Ferro
 
rmc
 
Xmas Radio
 

Justin Timberlake dà il suo nome a un melone

Justin Timberlake dà il suo nome a un melone
Justin Timberlake dà il suo nome a un melone. Alcuni contadini israeliani hanno battezzato così una nuova varietà del frutto Solo quando chiameranno un frutto col tuo nome potrai considerarti veramente famoso. Magari la prenderà in questo modo anche Justin Timberlake: il cantante e attore statunitense potrà sicuramente dirsi onorato della scelta di alcuni contadini israeliani che hanno deciso di dare il suo nome a una nuova varietà di melone. Proprio così, se nei prossimi mesi vi troverete in viaggio dalle parti di Tel Aviv e vi recherete in un negozio di frutta, potrete provare a comprare un Timberlake e magari a saggiarne la consistenza (si differenzia dagli altri meloni per la sua dolcezza e per il tipo particolare di coltivazione). La dedica è arrivata per ringraziare la popstar statunitense di aver incluso Israele tra le tappe del suo nuovo tour. «I contadini di Ein Yahav sperano che il melone possa anche essere una forma di portafortuna per Justin Timberlake, portandogli una vita lunga, sana e ricca di successi per la sua carriera musicale», ha scritto il quotidiano Jerusalem Post, aggiungendo che il melone Timberlake sarà presto nei supermercati. Precedenti. Justin Timberlake, dunque, è il primo cantante al mondo a vedersi dedicato il nome di un frutto. In realtà, però, non è la prima volta che questo accade L'anno scorso, infatti, alcuni contadini egiziani avevano chiamato “Sisi” una varietà di datteri in onore del capo dell'esercito Abd al-Fattah Al Sisi, che ha cavalcata l'ondata di sostegno popolare dopo la cacciata del presidente Mohamed Morsi dello scorso luglio.