E ora... si va a casa di Silvia, la donna cantata da Leopardi!

E ora... si va a casa di Silvia, la donna cantata da Leopardi!

Si aprono le stanze abitate da Silvia, cantata da Giacomo Leopardi in una delle sue più celebri poesie. Appuntamento il 16 luglio a Recanati

E ora... si va a casa di Silvia, la donna cantata da Leopardi!

Sarà finalmente possibile emozionarsi visitando le stanze dove visse Silvia, la donna cantata da Giacomo Leopardi in una delle sue più celebri poesie. Gli eredi della famiglia Leopardi, in occasione dell'anniversario della nascita di Giacomo (29 giugno 1798) hanno infatti annunciato l'apertura al pubblico, per la prima volta, degli edifici adibiti anticamente a scuderie di Palazzo Leopardi. Proprio qui viveva infatti Teresa Fattorini (vero nome di Silvia), che Leopardi guardava dalle sue finestre e vagheggiava nelle sue rime. Gli edifici sono stati appena restaurati e apriranno al pubblico il 16 luglio. Le stanze saranno visitabili gratuitamente per due mesi.

Il conte Vanni Leopardi ha dichiarato: «Non ci siamo fatti abbattere dalla paura del terremoto né dal conseguente calo del turismo. Occorre andare avanti e superare al più presto questo momento di depressione per far ripartire le Marche. Ed è guardando al futuro che si ricomincia con volontà e tenacia». Al restauro hanno collaborato, prestando con entusiasmo il loro lavoro, tecnici e maestranze. Inoltre,la 'Casa di Silvia', servirà anche da punto di raccolta fondi per il progetto Fai di ricostruzione dell'Oratorio della Madonna del Sole di Capodacqua,ad  Arquata del Tronto (Ascoli Piceno), danneggiato dal terremoto dello scorso anno.

Now on air