Bimbi educati? L'enoteca padovana fa lo sconto

Bimbi educati? L'enoteca padovana fa lo sconto

13 euro di sconto ai genitori con bambini educati. Il proprietario ha "rubato" l'idea a un locale di Miami.

Andare in un locale con i bambini spesso può essere un po’ problematico, quando i piccoli sono troppo vivaci e sono motivo di disturbo per gli altri ospiti. Come correre ai ripari? Un’enoteca padovana, Storie di cibo e vino, ha pensato di risolvere, o almeno attenuare, il problema, con una piccola strategia: si tratta di uno sconto sulla spesa totale, riservato ai genitori i cui bambini si sono comportati in maniera educata.

Lo sconto non è calcolato come percentuale del conto ma è una quota fissa: i genitori con figli che si comportano bene potranno risparmiare così 13 euro. L’idea è nata una sera in particolare, quando erano stati nel locale alcuni bambini particolarmente ben educati e da lì il proprietario dell'enoteca ha pensato di premiare la famiglia con uno sconto. E la decisione ha ripagato la struttura: i genitori, infatti, hanno lasciato ai camerieri una mancia di 30 euro. Lo spunto, però, è arrivato da un locale americano: “Ho copiato l’idea da un locale di Miami, dove sono stato pochi mesi fa.  – dice il proprietario dell’enoteca - Ero lì in vacanza: si può sempre imparare qualcosa di nuovo.”

La trovata è piaciuta a molti, ma non a tutti: sicuramente l’avranno gradita coloro i quali (e non sono in pochi), senza bimbi al seguito, si dichiarano infastiditi dal baccano che i piccoli fanno nei locali. Saranno contenti anche i genitori più severi che, avendo educato in maniera esemplare i bambini, si possono sentire tranquilli: lo sconto per loro è assicurato. Un po’ meno soddisfatti, invece, mamme e papà di bambini un po’ discoli.

Di certo, però, questi ultimi si possono ritenere “fortunati”, dal momento che il locale americano cui si è ispirato il proprietario di Storie di vino e cibo non era il Caruso’s, un altro ristorante statunitense che ha pensato di risolvere il problema dei bimbi non educati in maniera drastica: vietandone l’ingresso.

In ogni caso, l’idea dell’enoteca padovana è un buono stimolo per i genitori, affinché intervengano quando i loro figli sono motivo di disturbo, e rappresenta anche un modo per far capire ai piccoli, a fine serata, che l’educazione è premiata.

Now on air