Momenti difficili? Anche i pesci contano sull’amicizia

Momenti difficili? Anche i pesci contano sull’amicizia

Una ricerca evidenzia i comportamenti sociali dei pesci in caso di difficoltà: lo scopo è combattere la depressione nell’uomo

Il sentimento di amicizia e il sostegno sociale sono aspetti importantissimi per il benessere delle persone, soprattutto in momenti di difficoltà o pericolo. Vale lo stesso per i pesci: appartiene anche a loro, infatti, il sentimento di amicizia e la necessità del “gruppo” in situazioni critiche.  Questo è quanto emerso da uno studio condotto in Portogallo, ad Oieras, presso l’Istituto di Scienza Gulbenkian e Fondazione Champalimaud (Ispa) e pubblicato poi su Scientific Reports.

La scoperta, effettuata sui pesci zebra, si rivela importante non tanto per i pesci, quanto per l’uomo. Questa specie, infatti, è già oggetto di studio da parte dei genetisti. Nell’ambito della ricerca sono stati studiati i meccanismi comportamentali di questi animali per combattere disturbi umani come ansia e depressione. Dall’analisi del comportamento dei pesci è emerso che, quando questi sono in pericolo, se si trovano in gruppo hanno meno paura. Ciò evidenzia come anche i pesci zebra abbiano bisogno di sostegno sociale. Una notizia che permette di considerare questa specie come un caso di studio importante per poter capire come intervenire nei disturbi dell’uomo in cui il sostegno sociale ha un peso notevole.  

Come spiega Ana Faustino, primo autore della ricerca, “Anche se nei pesci zebra il sostegno sociale non ha la stessa complessità che ha negli esseri umani, questa ricerca ci permetterà di esplorare in profondità i meccanismi neurali coinvolti nei comportamenti, che sono fondamentali per il benessere e la salute mentale della specie umana e che hanno anche una particolare rilevanza in alcune malattie come la depressione».

Now on air