Hai un collega egoista? Neutralizzalo così!

Hai un collega egoista? Neutralizzalo così!

Se il vicino di scrivania è tutto tranne che generoso. Se la convivenza è difficile e le tensioni continue... metti in pratica queste strategie

Li conoscete tutti: sono quei colleghi egoisti, che sembrano far di tutto pur di rendervi il lavoro ancora più difficile e irto di ostacoli. Cosa fare in questi casi? Ecco i consigli di Adam Grant, professore presso la Wharton School, una delle più importanti scuole di business al mondo, pubblicati sul sito del World Economic Forum.

Il primo consiglio è il più ovvio: evitare di assumere lavoratori simili, che hanno un effetto intossicante sull'intero team di lavoro. Riconoscere queste persone non è difficile: tendono a prendere più di quanto possono dare.

Ma se il collega "spinoso" è già stato assunto, cosa fare? Il consiglio è di osservarlo alla ricerca dei momenti in cui è meno egoista. In questo modo si potrà capire i contesti in cui è più disponibile e da lì provare a costruire una relazione meno contrastata.

Un altro accorgimento è far sapere al collega (in modi molto civili, naturalmente) che si è guadagnato una reputazione poco ambita. Potrebbe rivelarsi un buon incentivo a cambiare atteggiamento.

Infine, bisognerebbe cercare di capire quali sono gli obiettivi finali di queste persone. E magari far capire loro che l'egoismo ne ostacola la loro realizzazione.

Now on air