Robbie Williams sfida Mourinho

Robbie Williams sfida Mourinho

Robbie Williams sfida Mourinho. Sarà l'allenatore rivale del celebre coach portoghese per la partita benefica Soccer Aid Robbie Williams fa ritorno allo stadio di Manchester, l'Old Trafford, dove domenica è in programma il Soccer Aid, una partita di calcio benefica tra celebrità a cui lo stesso artista ha dato vita. Nel corso del tempo questa “partita del cuore” ha già promosso la raccolta di milioni di sterline destinati poi all' Unicef. Il cantante è il capitano di una squadra di all star inglesi che vede in campo anche la presenza dei comici Jack Whitehall e John Bishop, del Take That Mark Owen e dell'attore della serie tv “True Blood” Stephen Moyer. Il team avversario è il Resto del Mondo, capitanato dall’attore Michael Sheen. tra le sue file l’irlandese dei Westlife Nick Byrne, l'attore scozzese James McAvoy e l'australiano Sam Worthington. L'infortunio. Ma probabilmente stavolta non ci sarà occasione di vedere Robbie Williams in calzoncini e scarpette in campo: a causa di un problema alla schiena la popstar, impegnata in questi mesi nel suo tour, potrebbe decidere di non rischiare, accontentandosi di fare da allenatore alla squadra inglese. Robbie Williams sembra intenzionato a prendere sul serio il ruolo di tecnico e pare che abbia già cominciato le sessioni di allenamenti. Sulla panchina opposta però troverà un avversario di tutto rispetto visto che il trainer del Resto del Mondo sarà Josè Mourinho, allenatore del Chelsea e mito dei tifosi dell’Inter. Stando a quanto dichiarato da Nicky Byrne, il tecnico portoghese «ha preso seriamente tutta la faccenda. Ci ha detto che ha guardato i video degli anni precedenti e che sapeva quello che potevamo o non potevamo fare. Ci sta preparando a questa partita come se fosse la finale di Champions League». Auguri Robbie, battere Mou non sarà facile…

Now on air