WEB RADIO

Radio Festival
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
rmc
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Italia
 
Music Star Pino Daniele
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
Xmas Radio
 
RMC 80
 
RMC Great Artists
 
RMC 90
 
RMC Love Songs
 
RMC Hits
 
Radio Monte Carlo FM
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC New Classics
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Giorgia
 
RMC Marine
 
RMC Duets
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Bau & Co
 

Ora ai Caraibi puoi pattinare sul ghiaccio!

Una pista di ghiaccio alle Barbados. L’idea è di un imprenditore milanese.

Ora ai Caraibi puoi pattinare sul ghiaccio!

Se diciamo Caraibi pensiamo subito al sole, al mare e, quasi con ogni probabilità, nessuno assocerebbe mai queste esotiche località alle attività da praticare su ghiaccio. Be’, iniziate a farci l’abitudine invece, perché chi va ai Caraibi può anche pattinare sul ghiaccio.

Nello specifico bisogna andare alle Barbados, vicino alla capitale Bridgetown, per poter fare una bella pattinata sul ghiaccio in pantaloncini e t-shirt. Questo è stato reso possibile grazie all’ingegno di un imprenditore milanese, Paolo Carraro. È stata sua l’idea di aprire una pista di pattinaggio alle Barbados, utilizzando del ghiaccio sintetico.

Carraro lascia l’Italia, dove gestiva asili nido, nel 2014, per trasferirsi alle Barbados. Dopo aver aperto un bar sulla spiaggia, fallito poco dopo, non si dà per vinto e si mette nuovamente alla prova.

Un articolo letto su web che parlava appunto del ghiaccio sintetico, fa accendere la lampadina nella testa dell’imprenditore milanese che, così, decide di dar vita ad una nuova attività: una pista sul ghiaccio proprio lì ai Caraibi, dove nessuno se lo sarebbe mai aspettato.

Come spiega Carraro alla testata Looptt “il ghiaccio sintetico non ha grossi costi di mantenimento ed è fatto di materiale totalmente riciclabile e non tossico”.


La pista, l’Icetopia Skating Rink, è stata già inaugurata i primi di ottobre, e pare che sia molto piaciuta ai turisti. L’apertura ha richiesto un budget di 50 mila euro e circa due mesi di tempo. Al momento lavorano al suo interno sei persone ed è previsto un ulteriore incremento di personale per via di una futura apertura di un bar interno alla struttura.

La notizia ha già fatto il giro dell’arcipelago tanto che Carraro è stato contattato per valutare nuove ulteriori aperture. Chissà che il suo non diventi un vero e proprio business di portata più ampia!

foto da looptt.com