WEB RADIO

RMC Marine
 
RMC Duets
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Italia
 
RMC Great Artists
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC New Classics
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Festival
 
RMC Hits
 
rmc
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC 80
 
Radio Bau & Co
 
RMC 90
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Kay Kay
 
RMC Love Songs
 

Niente punizioni, solo meditazione: l'idea geniale di una scuola

Una scuola statunitense sostituisce le punizioni con la meditazione per i bambini. E i risultati ci sono!

Niente punizioni, solo meditazione: l'idea geniale di una scuola

Quando i bambini combinano qualche marachella, la punizione sembra essere la soluzione di molti educatori, insegnanti o genitori. Ma è l’unica strada? Probabilmente no, se andiamo a cercare qualche esempio che molti potranno ritenere sì bizzarro, ma anche virtuoso.

Uno di questi esempi è il metodo adottato da una scuola a Baltimora, la Robert W. Coleman. L’Istituto in questione ha deciso di sostituire le punizioni più classiche con la meditazione.

Una strategia questa che punterebbe sul valore educativo della “punizione”, la quale non è più fine a se stessa, ma aiuterebbe il bambino nella gestione dei comportamenti.

L’iniziativa è stata promossa dalla scuola e realizzata con la collaborazione di Holistic Life Foundation, un’associazione no-profit locale. Come viene portata avanti questa originale iniziativa? È stata allestita una stanza colorata, la Mindful Moment Room, adibita all’insegnamento della meditazione per i bambini. Qui si svolgono quindi anche esercizi di respirazione.

I miglioramenti si sono riscontrati sia a scuola che a casa. Infatti, dall’inizio del programma ad oggi, quindi nell’arco di due anni, non vi è stata più alcuna espulsione dalla scuola. Anche i genitori si ritengono soddisfatti del comportamento dei bambini a casa, notevolmente migliorato.

Oltre ad essere educativo, questo adottato dalla Robert W. Coleman è anche un modo questo per far avvicinare i bambini a discipline che sono molto sottovalutate e poco conosciute, come ad esempio lo yoga.