WEB RADIO

RMC Duets
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
rmc
 
Music Star Zucchero
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC 90
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Love Songs
 
Music Star Coldplay
 
Radio Festival
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Radio Kay Kay
 
RMC Great Artists
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Jovanotti
 
RMC New Classics
 
Xmas Radio
 
RMC 80
 
RMC Marine
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Italia
 

Sono autostrade, ma suonano: ecco dove si trovano!

Bande sonore lungo le strade: si guida ed è subito musica. Ecco le musical Road, per rallentare.

Sono autostrade, ma suonano: ecco dove si trovano!

Quanti modi conosciamo per far rallentare gli automobilisti e aumentare la sicurezza sulle strade? Tra i più noti ci sono i dossi stradali che portano il conducente a ridurre la velocità per evitare lo scossone. Ma esiste un modo più originale e di sicuro più piacevole di questo. Stiamo parlando delle Musical Road.

Cosa sono? Si tratta di strade che suonano. Sì, avete capito bene, strade che emettono melodie al passaggio dell’auto. Lo scopo è appunto quello di catturare l’attenzione dei guidatori per farli rallentare. Furono Steen Krarup Jensen e Jakob Freud, due artisti olandesi che, nel 1995, diedero vita alla prima Asfaltphone.

Se pensate sia una sorta di magia, sappiate che non è niente di tutto ciò. Le Musical Road si avvalgono di bande sonore disposte lungo la carreggiata. Al passare dell’auto, in relazione alla velocità, viene emessa una melodia. Attraversando le bande con velocità costante e prestabilita il suono sarà migliore!

Ma dove si trovano queste strade e cosa suonano? Tra Albuquerque e Tijeras si può ascoltare l’inno americano, il celebre "America The Beautiful". La strada in questione si chiama Route 66 e per poter sentire la melodia, la velocità prestabilita è di 72 Km/h.

Anche in Giappone e in Corea del Sud si è adottata la misura delle Musical Road per ridurre le distrazioni al volante. A portare avanti questo tipo di progetto è l’ingegnere Shizuo Shinoda, che ha installato le bande sonore, ad esempio, lungo la strada che porta Fuji.

Ritornando in America, un esito diverso ha avuto la musical road realizzata a Lancaster, in California. Le bande installate lungo le strade emettevano, con una velocità dell’auto di 88 km/h, l’ouverture del Guglielmo Tell di Rossini; ma la popolazione che viveva nei pressi della via in questione chiese di spostare le bande in un altro luogo meno trafficato.

In ogni caso è simpatica anche la segnaletica: non capita poi così spesso di vedere una nota o una chiave di violino giganti disegnate sull’asfalto!