WEB RADIO

Radio Bau & Co
 
RMC 90
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC New Classics
 
RMC Duets
 
Music Star Giorgia
 
RMC Great Artists
 
RMC 80
 
Xmas Radio
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Zucchero
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Hits
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Italia
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
rmc
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Love Songs
 
RMC Marine
 

Usare le app per monitorare dieta e sport potrebbe non esserti d'aiuto

Chi usa i fitness tracker dimagrisce di meno: ecco la recente ricerca dell’Università di Pittsburgh

Usare le app per monitorare dieta e sport potrebbe non esserti d'aiuto

Perdere peso può risultare difficile: costanza, tenacia e buona volontà sono indispensabili. Ecco allora che la tecnologia arriva in aiuto a chi fatica a raggiungere l’obiettivo, con applicazioni e dispositivi come smartwatch e braccialetti fitness. Ma funzionano davvero? Una recente ricerca ha infatti portato a un risultato sorprendente: pare infatti che questo genere di dispositivi potrebbe essere controproducente per il risultato che si vuole ottenere. In sostanza renderebbero più difficile dimagrire.

Come si è svolta la ricerca? Lo studio, svolto dall'Università di Pittsburgh ha preso in esame un campione di 500 adulti di età compresa tra i 18 e i 25 anni, tutti in sovrappeso. I partecipanti sono stati dunque sottoposti ad un trattamento dimagrante.

Per i primi sei mesi non c’è stata distinzione di terapia tra i soggetti del campione. Tutti hanno seguito una dieta ipocalorica, hanno fatto attività fisica oltre a consulenza di gruppo settimanale; in una seconda fase, invece, i partecipanti si sono suddivisi in due gruppi: uno ha fatto auto-monitoraggio utilizzando un sito web; l’altro invece ha usato un dispositivo indossabile; il risultato della ricerca ha stupito gli studiosi: se il primo gruppo ha perso quasi sei chilogrammi, il secondo, invece, ne ha persi solo 3 e mezzo in media.

Il perché? John Jackicic, uno degli autori della ricerca, avanza un’ipotesi che spiegherebbe come mai chi ha utilizzato la tecnologia come supporto al programma dimagrante, abbia perso meno. Egli sostiene infatti che chi usava i fitness tracker “era più attento alla tecnologia dimenticando di focalizzarsi sui loro comportamenti". Una distrazione, insomma più che un aiuto. Inoltre, probabilmente, delegare a un dispositivo il piano dimagrante deresponsabilizza.

Secondo noi è l’ennesima dimostrazione che, in ogni caso, se si vuole dimagrire, ciò che non deve mancare è la volontà personale. Con o senza aiuti esterni.