WEB RADIO

RMC Hits
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Giorgia
 
RMC 90
 
Xmas Radio
 
RMC Great Artists
 
RMC Love Songs
 
RMC 80
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Zucchero
 
RMC Marine
 
Music Star Pino Daniele
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
MC2
 
Music Star Coldplay
 
RMC Italia
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo FM
 
rmc
 
Radio Bau & Co
 
Radio Festival
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Duets
 

I mulini a vento in Olanda? Si trovano a Kinderdijk!

I 19 mulini di Kinderdijk: un luogo suggestivo patrimonio dell’UNESCO

I mulini a vento in Olanda? Si trovano a Kinderdijk!

Viaggio in Olanda? Dove andare? C’è un posto molto suggestivo da visitare, non molto lontano da Rotterdam (dista meno di 25 km circa): si tratta dei 19 mulini a vento di Kinderdijk. Probabilmente non vi sembrerà strano che vi consigliamo di vedere dei mulini a vento in Olanda, giacché questi sono divenuti oramai il simbolo della nazione, ma il sito in questione ha qualcosa di spettacolare e, dal 1997, è, non a caso, Patrimonio dell’Unesco.

La particolarità di questo spettacolare paesaggio ridiede anche nella disposizione dei mulini, che si trovano allineati su due file.

La loro realizzazione risale al 1740 quando furono costruiti all’interno di un sistema di gestione idrica, finalizzato alla prevenzione delle inondazioni cui la zona era soggetta per via dell’assenza di rilievi.

Questo sistema prevedeva una rete di canali e di dighe all’interno di terre abitabili, i polders. Quello in cui si trovano i 19 mulini è il polder Alblasserwaard, un parco visitabile pressoché tutto l’anno, salvo alcuni giorni in cui le infrastrutture chiudono per lavori di manutenzione.

Si deve soprattutto all’ingegno nel preservare un tale luogo perfettamente bonificato, il merito di averlo fatto rientrare nei siti patrimonio dell’UNESCO.

Visitando Kinderdijk, durante l’estate, avrete modo di vedere i mulini in funzione, giacché vengono azionati nei mesi di luglio e agosto; lo spettacolo è davvero emozionante, sembra di assaporare l’atmosfera di tempi antichi e allontanarsi dalla frenesia della quotidianità. Durante i mesi invernali, invece, i mulini non sono in funzione ma sarà particolarmente suggestivo il paesaggio cui faranno da sfondo, con la neve e il ghiaccio pattinabile.

La cittadina che ospita i 19 mulini, ha una legenda da cui prende il nome: Kinderdijk vuol dire infatti diga del bambino. Questo perché durante un’alluvione, una culla con un bambino cadde nelle acque e fu un gatto a proteggerla fino a che non cessò la tempesta e giunse a riva.