WEB RADIO

MC2
 
Monte Carlo Nights Story
 
Xmas Radio
 
RMC Love Songs
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC New Classics
 
RMC Italia
 
rmc
 

Thriller di Michael Jackson l'album più venduto di sempre

Oltre 100 milioni di copie vendute: questo, ed altri record, fanno di Thriller il brano di maggior successo nella storia della musica.

Thriller di Michael Jackson l'album più venduto di sempre

Il 29 agosto Michael Jackson avrebbe compiuto 58 anni. Mancato sette anni fa, il Re del Pop non si fa dimenticare e la sua musica è ancora amata; sin dagli inizi della usa carriera, Michael Jackson ha conquistato fan in tutto il mondo, con le sue celebri canzoni e il suo stile inconfondibile. Tra gli album più celebri senza ombra di dubbio Thriller, dall’omonimo singolo, uscito nel 1982 e prodotto dalla Epic.

Un semplice brano si successo? No, Thriller è molto di più.  Ad oggi, infatti, a distanza di sette anni dalla morte di Michael Jackson, Thriller è ancora l’album con la maggiore vendita nella storia della musica: ben oltre 100 milioni sono le copie vendute. Il tutto certificato dalla Recording Industry Association of America (Riia), la quale ha appunto il compito di attribuire i riconoscimenti agli album musicali, in relazione alle vendite riscontrate.

A proposito di riconoscimenti e numeri: non si può parlare di Thriller senza citare i 30 dischi di platino venduti e gli 8 Grammy vinti e non considerare il fatto che il singolo si è impossessato del primo posto della classifica Billboard dei 200 dischi più venduti per ben 37 settimane. Si tratta di veri e propri record.

Ma non è stato solo il brano in sé ad aver reso l’album il più venduto della storia: un merito, o anche più, lo si deve al video. Thriller è infatti il primo videoclip moderno, con tanto di trama e coreografia. Il format, oggi consuetudine dei video musicali, è stato dunque lanciato proprio dal brano del 1982! Sarà anche per questo che i Guinnes gli attribuiscono il titolo di  “video musicale di maggior successo di tutti i tempi".

Senza considerare il fatto che il videoclip, insieme a quelli di Billie Jean e Beat It, ha segnato un punto di rottura con le barriere razziali. Che non è poco!