L’orso più triste del mondo che sta facendo indignare il popolo del web

L’orso più triste del mondo che sta facendo indignare il popolo del web

L'animale è rinchiuso in una gabbia di un centro commerciale in Cina

È un orso polare dall’espressione profondamente triste quello che in questi giorni sta facendo indignare il mondo del web. Non si tratta di un animale minacciato dalla scomparsa dei ghiacci polari, come tanti altri suoi simili: la situazione in cui si trova è ben peggiore. L’esemplare è infatti prigioniero in un acquario nel centro commerciale Grandwiev, in Cina.

Attrazione di un centro commerciale

Costretto a vivere in un ambiente innaturale, virato di profondo blu (sarà un caso che blue in inglese voglia anche dire tristezza?) e oggetto di innumerevoli selfie dietro i vetri da parte dei clienti del grande magazzino, l’orso nel video socchiude malinconicamente gli occhi e sta sdraiato sul pavimento, disinteressato a qualunque cosa. Le immagini, nella loro semplicità, sono molto più eloquenti di tanti lunghi discorsi sulla crudeltà del ridurre in gabbia animali selvaggi. A chiusura del video, una breve frase di Dave Neal, dell’organizzazione Animals Asia (che si occupa del benessere e della salvaguardia degli animali, soprattutto in cattività, in Asia e che ha realizzato e diffuso la clip) ricorda come un orso polare abbia molte necessità, ma tra queste una è davvero fondamentale: vivere libero nel suo habitat naturale.  

Now on air