WEB RADIO

RMC Italia
 
RMC Love Songs
 
Radio Kay Kay
 
RMC New Classics
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Giorgia
 
Xmas Radio
 
RMC Great Artists
 
Radio Festival
 
RMC 90
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Marine
 
Music Star Coldplay
 
MC2
 
RMC Hits
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
rmc
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Duets
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Zucchero
 

Lana Del Rey parla della sua svolta sonora

Lana Del Rey parla della sua svolta sonora
Lana Del Rey parla della sua svolta sonora e dichiara che il nuovo sound di “Ultraviolence” è stato voluto per segnare una frattura rispetto al precedente “Born to die” Lana Del Rey può essere giudicata in tanti modi, ma mai come un personaggio banale, soprattutto nelle sue interviste, sempre ricchi di spunti, provocazioni e notizie. Nel corso di un'intervista con il New York Times, la cantante statunitense ha parlato del deciso cambio di sound nel suo nuovo album, “Ultraviolence” – al quale ha contribuito, in veste di produttore, anche Dan Auerbach dei Black Keys -, come di un modo per allontanarsi da alcuni suoni del suo album di debutto, “Born to die”, uscito nel 2012. Lana Del Rey ha spiegato che il deciso cambio di sound nel nuovo disco verso una direzione più rock è stato voluto per allontanarsi in maniera decisa dall'album di debutto ed in particolare da alcune sonorità hip hop che non le sono mai particolarmente andate a genio: «Non sono mai stata davvero fanatica del lavoro di produzione di "Born to die”», ha rivelato l’interprete di “West Coast”. Il passato. La cantante ha parlato anche di come si senta poco ispirata dall'attuale generazione di musicisti: «Non riesco a essere molto connessa con quello che sta succedendo in questo momento nel mondo della musica – ha rivelato –, non credo di ispirarmi ad artisti che calcano le scene in questo momento. Anzi non riesco proprio a sentirmi parte di quello che sta succedendo nel mondo della musica in questo momento storico». E tra i temi c'è anche quello del femminismo: «Non sono mai stata legata molto a questo argomento. Per me una vera femminista è solo una donna che fa esattamente quello che vuole fare. Se la mia scelta fosse quella di avere tanti uomini o di avere molte relazioni fisiche non penso che questo significherebbe necessariamente essere antifemminista».