WEB RADIO

RMC Love Songs
 
Music Star Coldplay
 
RMC 90
 
RMC Marine
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
RMC Great Artists
 
RMC New Classics
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Jovanotti
 
Xmas Radio
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC 80
 
Radio Festival
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Duets
 
RMC Italia
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Zucchero
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Kay Kay
 
MC2
 
rmc
 

I 10 vini migliori di tutta l'Italia

Al Best Italian Wine Awards vengono premiati i migliori vini d’Italia del 2015: Piemonte e Toscana in vetta alla classifica. Ecco i primi 10.

 I 10 vini migliori di tutta l'Italia

Per gli amanti del vino ecco una classifica tutta da gustare: i 10 migliori vini di tutta Italia. A decretarlo una giuria di esperti e critici enogastronomici, degustatori e giornalisti, in occasione del BIWA, Best Italian Wine Awards.

Il BIWA è l’evento che ogni anno dal 2012 premia, tra 300 referenti, i 50 vini migliori di Italia. Il comitato tecnico internazionale che ha composto la giuria ha visto nomi di prestigio: Luca Gardini e Andrea Grignaffini, ideatori dell’evento, il Wine Writer pluripremiato Tim Atki, Christy Canterbury, Master of Wine degli Stati Uniti nonché giornalista, Raoul Salama, docente della facoltà di Enologia di Bordeaux, Daniele Cernilli, giornalista enogastronomico che ha contribuito alla fondazione di Gambero Rosso, Pier Bergonzi, sommelier e direttore de La Gazzetta dello Sport, e Antonio Paolini, esperto critico enogastronomico e degustatore.

La classifica

Sono quasi tutti piemontesi e toscani i vini che si sono aggiudicati un posto nella classifica dei 10 migliori d’Italia, ad eccezione del 5° posto che va al vino siciliano Vecchio Samperi Ventennale di Marco De Bartoli, il Furore Bianco Fiorduva Costa D’amalfi Doc 2013di Cantine Marisa Cuomo che si aggiudica il 9° posto e Il Trebbiano d’Abruzzo in decima posizione.

Piemontese il vino in vetta alla classifica: il barolo dal colore luminoso, il Monprivato di denominazione di origine controllata e garantita.  Vince la tradizione, tanto difesa da Giuseppe Mascarello che dichiara:

«Non mi sono mai interessate le innovazioni, le considero un passo indietro. Quei vini che hanno uno spiccato gusto di legno, con il colore dell’inchiostro, diretti a chissà quale mercato, sono magari buoni vini ma non molto di più, non possono chiamarsi Barolo perché non rispecchiano il territorio. Io voglio solo vini genuini e sinceri, vini veri».

Ecco allora quali sono i vini nella top ten d’Italia:

  1. Giuseppe Mascarello e Figlio – Monprivato Barolo DOCG 2010 - Piemonte
  2. Giuseppe Rinaldi – Brunate Barolo DOCG 2011 - Piemonte
  3. Duemani – Costa Toscana IGP Cabernet Franc 2012 - Piemonte
  4. Palladino – Parafada Barolo Docg 2011 – Piemonte
  5. Marco De Bartoli – Vecchio Samperi Ventennale S.A. – Sicilia
  6. Tenuta Le Potazzine – Brunello Di Montalcino Docg 2011 – Toscana
  7. Tenuta San Guido – Sassicaia Bolgheri Doc 2012 – Toscana
  8. Parusso Armando – Bussia Riserva Oro Barolo Docg 2006 – Piemonte
  9. Cantine Marisa Cuomo – Furore Bianco Fiorduva Costa D’amalfi Doc 2013 – Campania
  10. Valentini – Trebbiano D’abruzzo Doc 2012 – Abruzzo