WEB RADIO

Music Star Jovanotti
 
Xmas Radio
 
Radio Monte Carlo FM
 
Monte Carlo Nights Story
 
MC2
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Zucchero
 
RMC Marine
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Coldplay
 
RMC Hits
 
RMC New Classics
 
rmc
 
Radio Kay Kay
 
RMC 80
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Italia
 
RMC Duets
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
RMC Love Songs
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC 90
 

Come riconoscere un uomo violento: può salvarti la vita

I fenomeni di violenza sulle donne sono ancora molti. Riconoscere un uomo aggressivo attraverso i comportamenti quotidiani può aiutare a giocare d’anticipo e ad evitare il peggio.

Come riconoscere un uomo violento: può salvarti la vita

Purtroppo quello della violenza sulle donne è un problema ancora molto diffuso: si pensi che in Italia una donna su tre di età compresa tra i 16 e i 70 anni ha subito almeno una volta violenza sessuale o fisica, ben 6788000 donne in valore assoluto.

Ciò che è consigliato alle donne che subiscono qualsiasi tipo di violenza è di denunciare l’aggressore. Dai centri antiviolenza, però, avvertono: la maggior parte delle donne che si rivolge a loro non denunciano, per timore e perché poco tutelate dalla Legge.  

Quanto alla prevenzione sono fondamentali la sensibilizzazione delle donne stesse sul tema. Non è raro infatti che una donna stia con un uomo pur nel momento in cui questo dà i primi segnali di aggressività. Perché? Perché tendono a giustificarli o a non riconoscerli come uomini violenti.

Imparare invece a riconoscere un uomo violento prima che il peggio avvenga è importantissimo.

Attenzione ai segnali che potrebbero essere degli avvertimenti.

Molti sono i comportamenti cui fare attenzione e che potrebbero essere chiari segnali di aggressività; in particolare i litigi che spesso vengono considerati banali possono essere l’occasione per comprendere chi abbiamo di fronte. Non è raro, infatti, che un uomo apparentemente nella norma sia artefice di una violenza fisica o sessuale.

Se, ad esempio, l’uomo diventa furioso con una minima scusa, per poi accusare la compagna dell’accaduto, si potrebbe trattare di una persona che perde facilmente il controllo e potrebbe scagliarsi contro la compagna in un momento di ira. Quest’uomo spesso chiede scusa piangendo per i propri errori. Non fatevi ingannare.

Attenzione anche agli uomini eccessivamente gelosi, che controllano ogni spostamento o azione della compagna, dagli svaghi, al lavoro, all’abbigliamento e le amicizie. Questo tipo di uomo ha le potenzialità per essere uno stalker, perché ossessivo.

Se l’uomo invece è talmente insicuro da immaginare che la donna abbia commesso cose che in realtà non ha mai fatto o che pensasse cose che in realtà non ha mai pensato, si potrebbe trattare di un atteggiamento morboso. Quest’uomo agisce sulle debolezze della compagna, facendola sentire sempre in colpa anche per cose che non ha mai commesso.

L’uomo che si sente un superuomo, che per sentirsi importante sminuisce la sua compagna e le persone che lo circondano è quello che viene definito l’uomo narcisista. Questo tipo di uomo agisce facendo un lavoro psicologico di annientamento della donna

Attenzione anche a chi tratta la propria compagna come inferiore, come un essere da dominare: per questo tipo di uomo la donna deve chiedere il permesso per uscire o non può prendere alcuna decisione in maniera autonoma, né tanto meno viene considerata nelle scelte del compagno.