WEB RADIO

Radio Kay Kay
 
RMC Love Songs
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Zucchero
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Bau & Co
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Hits
 
RMC Duets
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Italia
 
MC2
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
rmc
 
RMC 90
 
RMC New Classics
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
RMC Marine
 

Alcuni segnali che ti fanno capire che è ora di cambiare lavoro

A volte il lavoro stressa più di qualunque altra cosa. Ecco i segnali che devono farti preoccupare.

Alcuni segnali che ti fanno capire che è ora di cambiare lavoro

Se è vero che “il lavoro nobilita l’uomo e lo rende libero” è altrettanto vero che il lavoro gratifica l’uomo e lo rende felice. O almeno, così dovrebbe essere. Lavorare, infatti, non deve essere solo un impegno o un mezzo per sopravvivere, ma deve gratificarvi e rendervi felici. Oltre al rendimento economico, ci sono altri aspetti da riguardare e, se questi mancano, è il caso probabilmente di guardarsi intorno e cercare qualcosa che vi soddisfi di più.  

Ecco allora, sei segnali che vi faranno capire che è il caso di cambiare lavoro:

Se non vi dà la possibilità di sfidare voi stessi
A lavoro, più che in ogni altro ambito, si ha l’opportunità di mettere alla prova se stessi. L’attività che svolgete deve consentirvi di porvi degli obiettivi. Superarli, infatti, è un forte stimolo a porsene di nuovi, a tutto vantaggio della produttività e, soprattutto, dell’autostima!

Se non vi fa sentire motivati
Avere una o più motivazioni è importantissimo affinché non si perda la voglia di lavorare. Anzi, è il motore dell’attività lavorativa. “Un lavoro che non vi motiva, o che ostacola la vostra motivazione vi farà “spegnere”, lasciandovi senza energie e senza alcuna ispirazione” (Elite Daily)

Se non vi fa sentire ottimisti
Di sicuro un lavoro che fa vedere tutto buio non va bene per nessuno. Al contrario, l’attività che svolgete quotidianamente deve farvi sentire ottimisti, darvi una buona prospettiva, farvi vedere positivamente il futuro. Quando vi accorgete che iniziate a sentire la sensazione di perdere la speranza, allora, qualcosa nel vostro lavoro non va!

Se litigate spesso con i colleghi
Se il lavoro è diventato ormai una lotta continua con i colleghi o, peggio ancora con il capo, di sicuro non può rendervi felice. I litigi sul lavoro, ma anche la tensione taciuta, (che però, come si suol dire, si taglia con il coltello) toglie serenità alle vostre giornate, vi mette in uno stato di ansia continuo che incide negativamente sulle prestazioni lavorative e vi fa perdere di vista gli obiettivi del lavoro stesso!

Se non vi fa sentire bravi!
Sentirsi bravi nel proprio lavoro è molto importante per sentirsi appagati e soddisfatti. Qualsiasi lavoro voi facciate dovete sentire che lo state facendo bene per essere gratificati. Il contrario invece, cioè credere di non essere all’altezza del proprio lavoro, fa sentire inadeguati e incide negativamente sull’autostima.

Se non vi lascia spazio per voi stessi
Ebbene sì, il lavoro si valuta non solo dal tempo che impiega, ma anche da quello che lascia! Se ne lascia. Infatti non c’è cosa peggiore di un lavoro che vi assorbe completamente fino a non concedervi spazio per voi stessi, per un po’ di relax e svago e per i vostri cari. Ritagliarsi degli spazi extra-lavorativi aiuta a raggiungere il successo: la mente si rigenera e fate scorta di energia per essere più produttivi. E ricordate: si lavora per vivere, non si vive per lavorare!