La figlia di Crocodile Hunter segue le orme paterne

La figlia di Crocodile Hunter segue le orme paterne

Bindi Irwin, ormai sedicenne, mostra di avere lo stesso coraggio e abilità con gli animali del celebre genitore

Bindi Irwin aveva solo otto anni quando il padre, il famoso cacciatore di coccodrilli Steve Irwin, è morto ucciso da un aculeo conficcatogli nel petto da una razza. Ora la ragazza, forte e determinata come il famoso genitore, ha sedici anni e un account Instagram che si avvicina ai 250mila fan. Il motivo del suo successo non è tanto “l’essere figlia di”, quanto l’essere già attiva nel suo impegno con gli animali, per salvaguardare le specie presenti in Australia.

Bindi ha deciso di seguire le orme del padre Steve e il suo progetto è quello di lavorare full-time per l’Australia Zoo una volta finite le scuole superiori. Con gli animali si dice abbia lo stesso tocco magico paterno e le foto che posta sui suoi account social lo dimostrano, testimoniando il suo interesse verso le cause ambientali in generale.

Cuore sensibile e animo green, Bindi adora passare il tempo in mezzo alla natura selvaggia del bellissimo continente di cui è originaria, l’Australia e non vede l’ora di lavorare allo Zoo, di proprietà della madre Terri, che prese anche parte al film “The Crocodile Hunter”, con il marito scomparso.

«Praticamente, sin da bambina ho passato la mia vita in uno zoo e ora non trovo nulla che mi piaccia di più», ha raccontato Bindi a E! News. Ecco alcune immagini che mostrano un album di famiglia decisamente poco convenzionale e una Bindi immersa nel suo mondo selvaggio.

http://www.radiomontecarlo.net/userUpload/Schermata_20150616_alle_103324_2823f4797102ce1a1aec05359cc16dd9.png

http://www.radiomontecarlo.net/userUpload/Schermata_20150616_alle_103304.png

http://www.radiomontecarlo.net/userUpload/Schermata_20150616_alle_103255.png

Instagram: @bindisueirwin

Now on air