WEB RADIO

RMC 90
 
Radio Festival
 
Xmas Radio
 
Radio Bau & Co
 
rmc
 
RMC Duets
 
RMC Great Artists
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Love Songs
 
MC2
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Pino Daniele
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC New Classics
 
RMC Hits
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Coldplay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
RMC 80
 
RMC Italia
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Marine
 
Music Star Giorgia
 

L’auto condivisa sarà il mezzo di spostamento più usato in Italia

Entro il 2030 il car sharing rimpiazzerà la vettura di famiglia. Ecco perché.

Carsharing

È sempre più diffuso anche in Italia, soprattutto nelle grandi città: è il car sharing, l’auto condivisa, da utilizzare solo quando ne abbiamo bisogno al posto di comprarne una tutta per noi. Le strade di Roma e Milano per esempio sono popolate dai macchine con i brand degli operatori che forniscono il servizio. E sempre più italiani le scelgono.

Infatti il car sharing presenta numerosi vantaggi, che spiegano il motivo di tanto successo. Dire addio a bollo, assicurazione e a tutti i costi fissi legati a un’autovettura non è certo poco, anzi si tratta di un bel risparmio. Inoltre spariscono immediatamente i problemi di posteggio, visto che le auto in condivisione possono essere lasciate in qualsiasi parcheggio.

Il costo di utilizzo è conveniente: parte dai 25 centesimi e può salire fino ai 35 al minuto. Inoltre la benzina è compresa nel prezzo. Le macchine inoltre sono immediatamente rintracciabili dal telefonino, poiché le concessionarie si servono di aree urbane apposite dove lasciare a disposizione le vetture per il nuovo conducente una volta terminato l’utilizzo del precedente. Grazie all’App fornita dai concessionari è possibile trovare l’auto più vicina alla posizione in cui ci si trova.

Un vantaggio in più è la riduzione dell’impatto dell’inquinamento sull’ambiente: le emissioni dannose di CO2 sono ridotte grazie al numero minore di veicoli in circolazione. In aggiunta ne guadagna anche la mobilità.

Stando alle stime baste sul numero dei consumatori che già hanno adottato il servizio, entro il 2030 diventeremo un Paese che si servirà sempre di più di questo mezzo di trasporto, facendo a meno volentieri della costosa macchina di proprietà.