WEB RADIO

Radio Monte Carlo FM
 
Xmas Radio
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Great Artists
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Coldplay
 
RMC New Classics
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
rmc
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
MC2
 
RMC 90
 
Music Star Giorgia
 
RMC Duets
 
Radio Festival
 
Radio Bau & Co
 
RMC Love Songs
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 
RMC Marine
 
RMC 80
 
RMC Italia
 
Music Star Tiziano Ferro
 

Michael Bublé registra un video per un fan malato

Michael Bublé registra un video per un fan malato

Si tratta di un bambino di sei anni affetto da autismo

Michael Bublé registra un video per un fan malato: un bambino di sei anni affetto da autismo Michael Bublé ha sorpreso un suo piccolo fan, affetto di autismo, registrando per lui una canzone e pubblicando il video su Youtube. Il cantante di “Haven't met you yet” è sembrato particolarmente toccato dalla storia del piccolo Griffin Woods, un bambino di sei anni che soffre di una forma molto acuta e grave di autismo, ma che nel corso del tempo è diventato un grande fan dell'artista. I suoi genitori infatti per rassenerarlo gli fanno ascoltare le sue canzoni. Bublé, una volta venuto a conoscenza di questa vicenda, ha deciso di creare qualcosa di speciale per il piccolo Griffin: un video poi postato su Youtube e indirizzato esclusivamente al bambino. Il video. Nella clip Michael Bublé è seduto al pianoforte e dice: «Ciao a tutti, questo è un video esclusivo. La verità è che è indirizzato a una sola persona. E' per Griffin. Griffin, se lo stai guardando, io sono Michael Bublé ed ho saputo che ti piace ascoltare le mie canzoni su Youtube, così ho voluto comporre una canzone solo per te. Non è molto bella, visto che non sono molto bravo al pianoforte, ma serve solo per dirti che ti voglio bene». Ovviamente la famiglia del piccolo è rimasta colpita dal gesto di Bublé, e la madre Christin, da Calgary, in Canada, ha raccontato a Metronews: «Quando ho visto il video ridevo e piangevo allo stesso tempo. Non riuscivo a credere a quello che stavo vedendo. Anche mio marito non è riuscito a trattenere le lacrime. Abbiamo deciso di mostrarlo ai nostri terapisti e anche loro sono rimasti senza parole».