Tyson parla della collaborazione con Madonna

Tyson parla della collaborazione con Madonna

Il pugile loda la star, Mussolini e pensa di darsi alla musica

Tyson parla della collaborazione con Madonna: il pugile loda la star, Mussolini e pensa di darsi alla musica Madonna sa sempre come sorprendere i fan e i media, e la scelta di ospitare Mike Tyson in una delle canzoni ("Iconic") del suo nuovo album, “Rebel Heart”, in uscita il 9 marzo, è stata senz’altro d’effetto. La presenza dell’ex pugile dal passato non del tutto immacolato (è stato condannato a dieci anni di carcere per stupro e ne ha passati tre in prigione) ha fatto discutere più che quella degli altri partner artistici di questo progetto (Nicki Minaji, Nas e Chance the Rapper). Adesso anche Tyson ha voluto dire la sua, in un’intervista concessa al magazine Rolling Stone. «Madonna ti chiama, ti dice di raggiungerla da qualche parte, e tu vai», ha raccontato. «Non sapevo cosa avrei dovuto fare… non sapevo se avessi dovuto parlare o rappare. Sono andato e ho iniziato a parlare della mia vita e di quel che mi era accaduto. Ho anche detto alcune cose davvero folli, è stato molto intenso». Tyson ha rincarato la dose, dicendo di essersi ispirato, mentre parlava, a Mussolini e al suo modo di rivolgersi alle folle. Per il pugile, la sua figura «aveva qualcosa di ipnotico, e le sue parole erano piene d’orgoglio… Aveva questo stile da strada, il modo di muovere le mani e la testa, prima ancora che fosse nato l’hip hop». C’è da pensare che non mancheranno al proposito le polemiche. Tyson ha speso parole di apprezzamento anche per Madonna, naturalmente: «Madonna è una persona fantastica, serena. Sta cercando di fare la cosa più difficile che esista: salvare il mondo». La collaborazione ha anche fatto balenare al pugile la possibilità di darsi alla carriera musicale: «Lavorare con Madonna mi fa credere che potrei farcela. La maggior parte delle persone che erano in studio bevevano o fumavano (per cercare l’ispirazione, n.d.r.), io invece sono stato perfetto al primo colpo e tutti hanno pensato che fosse fantastico».