WEB RADIO

RMC Duets
 
RMC Love Songs
 
RMC Hits
 
RMC 90
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Monte Carlo FM
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Italia
 
RMC New Classics
 
Radio Kay Kay
 
RMC Great Artists
 
Radio Festival
 
RMC 80
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Marine
 
Xmas Radio
 
Radio Bau & Co
 
rmc
 
MC2
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 

Pharrell Williams vorrebbe metter fine alla battaglia legale con gli eredi di Marvin Gaye

Pharrell Williams vorrebbe metter fine alla battaglia legale con gli eredi di Marvin Gaye
Pharrell Williams vorrebbe metter fine alla battaglia legale con gli eredi di Marvin Gaye. La causa che vede contrapposti Pharrell Williams e Robin Thicke agli eredi del re del soul va avanti da quasi un anno Pharrell Williams sta provando a mettere la parola fine alla battaglia legale che lo vede coinvolto a causa di “Blurred lines”. Il produttore, infatti, spera di riuscire a ottenere una vittoria senza arrivare a un processo con giuria. Gli eredi di Marvin Gaye sostengono che “Blurred lines” sia molto simile a una canzone del grande artista soul intitolata “Got to give it up” e hanno promosso un'azione legale nei confronti degli autori di "Blurred lines" Pharrell Williams, Robin Thicke e T.I., che ormai dura da quasi un anno. A dare il via alla causa a dire il vero, furono proprio Williams e Thicke che querelarono gli eredi di Gaye sostenendo che la loro canzone non era un plagio di “Got to give it up”, ma Frankie e Nona Gaye decisero di rispondere con una nuova denuncia. La fine. Ora però Pharrell Williams sembra più che mai intenzionato a mettere fine alla vicenda una volta per tutte e il suo avvocato ha fatto richiesta di quel che viene definito “summary judgement”, senza arrivare a un processo con la giuria. Nella mozione l'avvocato di Williams sostiene: «L'unica ragione per cui viene sostenuta l'idea del plagio è a causa di alcune dichiarazioni rilasciate durante la promozione della canzone, quando i miei clienti sostenevano di essere stati ispirati da Marvin Gaye. La controparte sentendo profumo di soldi ha deciso di fare causa, ma ha scelto di non tener conto del fatto che non c'è nessuna somiglianza tra le due canzoni. Non c'è nessun elemento musicale di Marvin Gaye contenuto nella canzone, né nel groove, né negli arrangiamenti o in altri elementi. Non c'è nessuna violazione e nessun plagio”.