Mika racconta la sua ricetta per il successo

L'artista parla di disciplina, arte e talento

Mika racconta la sua ricetta per il successo

L'artista parla di disciplina, arte e talento
Mika racconta la sua ricetta per il successo. E parla di disciplina, arte e talento Mika, il cantante anglo-libanese, adesso anche apprezzato personaggio televisivo dopo la sua partecipazione in veste di giudice a un noto talent show, ha raccontato al settimanale Gioia alcuni momenti difficili della sua adolescenza e la sua ricetta per il successo: «Per concretizzare un’idea bisogna usare il linguaggio, la ragione, la storia e la progettazione. Penso che l’idea del sogno lucido non si riferisca affatto al mondo dei sogni, ma a un processo creativo molto cosciente, la disciplina, che traduce arte e talento in qualcosa di concreto». Grinta e sogni. Tanta disciplina e lavoro duro: questa la ricetta di Mika. Che ha avuto qualche difficoltà nell'adolescenza: è stato espulso in giovane età dalle migliori scuole europee e ha sofferto di dislessia, disturbo che impedisce di leggere e scrivere correttamente. Ma il musicista si è lasciato tutto alle spalle e ha fatto dei momenti negativi la sua forza, riuscendo a far emergere lo stesso il suo talento come rivela al settimanale italiano: «Significa riuscire a trasformare l’energia in qualcosa di tangibile, restituire la quotidianità attraverso una lente diversa. Le idee non servono a nulla in sé e per sé, deve esserci qualcosa che ne giustifichi la realizzazione».

Now on air