Mariah Carey: «Combatto da 17 anni contro un disturbo bipolare»

Mariah Carey: Combatto da 17 anni contro un disturbo bipolare

La cantante ha rivelato di soffrire del male sin dal 2001, dopo un brutto crollo psico-fisico

In una intervista esclusiva rilasciata a People, la popstar Mariah Carey ha rivelato particolari inediti della sua vita privata, rivelando di soffrire di un disturbo bipolare sin da quando aveva 31 anni: «Combatto da 17 anni contro un disturbo bipolare» ha affermato. Era il 2001 e la cantante era appena stata vittima di un brutto crollo psico-fisico, che è sfociato poi nel bipolarismo.

«Fino a poco tempo fa vivevo nella negazione, nell'isolamento e nel timore costante di essere esposta. Era un peso troppo grande da sostenere e semplicemente non potevo più farlo. Ho cercato e ricevuto cure, mi sono circondata di persone positive e sono tornata a fare ciò che amo: scrivere canzoni e fare musica» ha spiegato.

Sono stati tempi molto duri per lei, spiega, che non riusciva a capacitarsi del perché una patologia del genere l’avesse travolta: «Pensavo di avere un disturbo del sonno, ma non era semplice insonnia. Lavoravo, lavoravo e lavoravo, ero intrattabile. Alla fine, ho scoperto di avere un problema». Tra sintomi depressivi, stanchezza e veri e propri crolli emotivi e fisici, la Carey si è ritrovata isolata.

Dopo tanto tempo dove la popstar ha preferito rimanere in disparte, esponendosi al pubblico solamente durante i live e in pochissime, ricercate, occasioni, la cantante ha ora deciso di cambiare approccio e di affrontare la malattia in maniera diversa. Per prima cosa ha ammesso pubblicamente di soffrire di disturbo bipolare ed oggi sta seguendo una terapia che si augura possa dare buoni frutti: «Ora sto assumendo dei farmaci che sembrano darmi buoni risultati» ha affermato «Non mi fanno sentire troppo stanca o pigra. Trovare il giusto equilibrio è la cosa più importante».

Now on air