WEB RADIO

RMC 90
 
RMC 80
 
RMC Great Artists
 
RMC Love Songs
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Bau & Co
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Giorgia
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Hits
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Coldplay
 
RMC Italia
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Zucchero
 
RMC Duets
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
RMC New Classics
 
rmc
 
Music Star Tiziano Ferro
 
MC2
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Marine
 

George Michael: il documentario britannico sulla sua vita in onda in Italia il 21 ottobre

"George Michael: Freedom" sarà trasmesso il 21 ottobre su Sky Arte in prima serata

George Michael: il documentario britannico sulla sua vita in onda in Italia il 21 ottobre

George Michael: il documentario britannico sulla sua vita in onda in Italia il 21 ottobre

Chi non fosse riuscito a vedere sul canale britannico Channel 4 l'atteso documentario "George Michael: Freedom" non si scoraggi. In Italia il lungometraggio sarà trasmesso il 21 ottobre, in prima serata, da Sky Arte.

Il documentario, con la voce narrante di George Michael, doveva essere pubblicato insieme alla ristampa dell’album “Listen without prejudice vol. 1” (1990), in uscita il 20 ottobre con l’MTV Unplugged del 1996. George Michael aveva lavorato al progetto fino a tre giorni prima della sua morte.

Grazie al documentario, si scopre che quando George Michael cantò  “Somebody To Love” con i Queen a Wembley, per onorare la memoria di Freddie Mercury morto di AIDS, il suo pensiero era tutto per il compagno Anselmo Feleppa, che aveva contratto la stessa malattia. Ecco il perché di un'interpretazione tanto toccante.

Tra gli altri momenti clou di "George Michael: Freedom", la dichiarazione di Naomi Campbell (che, in quanto fan dei Culture Clucb, aveva lanciato uova ai Wham!) e certe frasi dell'artista stesso: «Vivevo con gli occhiali da sole, nessun contatto visivo con le persone» o «Ero terribilmente solo. L’unico momento bello della giornata era il concerto. Ricordo la fine tour a Pensacola, cantavo "Careless whisper" con le lacrime agli occhi e pensavo: non se se lo rifarò mai più». Per concludersi con un pensiero potente: «Spero che la gente mi ricordi anche per la mia integrità, altrimenti sarebbe tutta una gran perdita di tempo».