WEB RADIO

Radio Kay Kay
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Italia
 
Romantic Rock
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Love Songs
 
Radio Festival
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
rmc
 
Music Star Giorgia
 
RMC 90
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Marine
 
Music Star Pino Daniele
 
Xmas Radio
 
RMC Great Artists
 
Music Star Zucchero
 
RMC New Classics
 
Radio Bau & Co
 
RMC 80
 
MC2
 
RMC Duets
 
Music Star Coldplay
 
RMC Hits
 

Laura Pausini vuole cambiare stile?

Laura Pausini pensa al nuovo album e (forse) a un nuovo stile musicale

Laura Pausini vuole cambiare stile?

Laura Pausini vuole cambiare stile?

Laura Pausini sta pensando al nuovo album e considera anche la possibilità di cambiare il suo stile. Almeno, è quanto sembra emergere da un'intervista che la Pausini ha rilasciato al quotidiano Il Messaggero.

Nell'intervista, la Pausini dichiara: «Mi scopro insicura, incerta su quel che ho fatto e su quel che farò domani. È la prima volta che mi succede nella vita, di solito ho un orizzonte chiaro e sono molto decisa e risoluta, adesso mi sento un po' persa». Si tratta di pensare al nuovo album, e dunque le riflessioni si susseguono: «Non mi fermavo da tre anni, anni in cui sono salita e scesa da un aereo centinaia, anzi migliaia di volte tra un Continente e l'altro. Sento il peso della responsabilità. Desidero scrivere un disco che abbia un significato forte e renda orgoglioso chi mi segue, ma non voglio né dare vita a un'operazione commerciale, né vedere i fan investiti da chi di fronte a uno stravolgimento salirebbe in cattedra per sentenziare: 'Avete visto? Ha cambiato stile, il suo nuovo disco fa cagare... Sono tre mesi che cerco di non ascoltare musica, [...] ho bisogno di pulirmi le orecchie e anche la mente... In certi momenti mi dico: "Devi mostrarti più moderna", in altri "Non devi smettere di essere melodica", in altri ancora: 'Mi piacerebbe mantenere la passionalità e provare a lavorare sull'introspezione"».

E Laura continua: «...l'esigenza di cambiare confina con la libertà, ma cambiare è difficile e il cambiamento, se ci pensi troppo, lascia l'istinto assetato. Il ragionamento e il calcolo sono nemici dell'istinto e della creazione. Sono tentazioni subdole. Io preferisco agire. Oggi, per dire, mi sono tagliata i capelli molto corti. A volte contano anche i gesti simbolici».