WEB RADIO

RMC Great Artists
 
Radio Kay Kay
 
Radio Festival
 
Music Star Jovanotti
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Duets
 
Xmas Radio
 
Music Star Giorgia
 
RMC New Classics
 
RMC Love Songs
 
RMC 80
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Italia
 
RMC 90
 
Radio Monte Carlo FM
 
rmc
 
Music Star Coldplay
 
RMC Marine
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Pino Daniele
 
MC2
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 

George Michael: i funerali si sono svolti il 29 marzo e c'era anche Fadi Fawaz

L'ultimo messaggio della famiglia e degli amici dopo i funerali di George Michael. Ma le polemiche non sono forse finite...

George Michael: i funerali si sono svolti il 29 marzo e c'era anche Fadi Fawaz

George Michael: i funerali si sono svolti il 29 marzo e c'era anche Fadi Fawaz

I funerali di George Michael si sono svolti il 29 marzo, in una cappella dell'Highgate West Cemetery, come si era già ipotizzato da più giorni. Un portavoce della famiglia ha reso noto un comunicato stampa, che recita: «Confermiamo che il funerale del cantante George Michael si è svolto oggi. La famiglia e gli amici più cari si sono riuniti per una piccola cerimonia privata per dare l'ultimo addio al loro amato figlio, fratello e amico. La famiglia di George Michael ringrazia i suoi fan in tutto il mondo per i loro numerosi messaggi d'amore e di sostegno. Chiediamo che il desiderio di riservatezza della famiglia sia rispettato, così che possa continuare a vivere nella privacy, senza alcuna intrusione dei media. Non saranno rilasciati altri comunicati».

La presenza di Fadi Fawaz

Al funerale, secondo il tabloid britannico Daily Mirror, era presente anche l'ultimo compagno dell'artista, Fadi Fawaz. Si era detto che Fawaz non sarebbe stato invitato dalla famiglia, ma, sempre secondo il Mirror, Fawaz non ha fatto alcuna irruzione e la sua auto possedeva il pass necessario per accedere alla cappella dove si sarebbe svolta la funzione. A riaccendere però le polemiche potrebbe essere il messaggio di un amico di George Michael, Andros Georgiou, che non vede di buon occhio Fawaz e ne è ricambiato.

La velata polemica

Georgiu ha postato questo messaggio: «29 marzo 2017 è il giorno in cui ho dato l'addio all'uomo che ho incontrato quando avevo appena un anno. L'uomo con cui ho passato 38 anni della mia vita. Sono orgoglioso di dire che è stato l'unico uomo che ho davvero amato, l'uomo che per me era davvero speciale e che sarà sempre nel mio cuore e nelle mie preghiere. Solo pochi tra noi conoscevano il vero Yog (il nome con cui George si faceva chiamare dagli amici, n.d.r.) e quel che ha dovuto affrontare per tutta la sua vita. Non importa cosa leggerete o penserete, credetemi, sarete in errore!

Anselmo (Feleppa, il primo compagno di George, scomparso nel 1993 e a cui George dedicò "Jesus To A Child", n.d.r.) è stato il suo unico vero amore, gli altri sono stati come navi che passano nella notte, non era amore, ma convenienza. Non ha avuto amici, nessuna famiglia ad aiutarlo e sostenerlo, solo persone che si era piazzato intorno credendo erroneamente che avrebbe potuto far affidamento su di loro».

Le parole dopo il funerale

«Sfortunatamente queste persone avevano a cuore solo i propri interessi e oggi dovrebbero morire di vergogna. Potete chiamarmi e dire tutto quel che pensate di me, ma nessuno potrà portarmi via quel che ho condiviso con Yog.

C'è chi ha detto che io conoscevo solo il suo passato, che le cose e le persone cambiano, e questo lo accetto totalmente.

Dico a queste persone qualcosa che potrete ricordare per sempre e non importa se qualcosa cambia in voi o nel vostro cuore. Sono grato di aver avuto il privilegio di conoscere quel lato di George.

La verità si saprà nel futuro, credetemi, poche persone sanno davvero cosa è successo, perché quel che è nascosto nell'ombra trova sempre il modo di venire alla luce. Ma oggi accendete una candela, dite una preghiera e suonate la sua musica, perché è della sua splendida musica che era appassionato. E per quanto tempo i suoi fan vivranno, a sua musica continuerà a vivere.

Grazie a tutti i veri fan che mi hanno sostenuto, quanto agli hater, non siete mai stati fan di Yog e lui lo sapeva!

Se non ti potrò più vedere, lo faranno allora le memorie che ho di te. Se i miei occhi non potranno più vederti, il mio cuore non ti dimenticherà mai. Dio ti benedica Yog! Finché non ti rincontrerò. Ti amo. Andros».