Paul McCartney ed il litigio con il Dalai Lama

News Musica

Paul McCartney e il litigio con il Dalai Lama

Nel 2008 il musicista ebbe uno scambio di vedute con il capo spirituale buddista sull'alimentazione vegetariana

Litigare con il Dalai Lama? Evidentemente si può. Paul McCartney sembra esserci riuscito nel 2008 e a notarlo fu la rivista Prospect nel corso di un'intervista con la star. Il musicista infatti rivelò di aver avuto un contrasto con il Dalai Lama dopo aver scoperto che quest'ultimo non era vegetariano. Paul, che da anni è attivo nel promuovere la causa dell'alimentazione vegetariana, aveva trovato strano che il Dalai Lama, a capo di un credo che predica di non infliggere sofferenza agli esseri umani, decidesse di farlo sugli animali. Il musicista decise così di scrivere una lettera al Dalai Lama: «Scusami se evidenzio questo fatto, ma credo che se qualcuno si nutre di animali, da qualche parte della catena che lega i viventi vi sia sofferenza».

Il Dalai Lama rispose spiegando che erano stati i suoi medici a consigliarli quel tipo di alimentazione;. «Allora i tuoi medici sbagliano», rispose ancora McCartney. A distanza di un paio di anni l'artista tornò sulla vicenda: «Anche se non fossi stato Paul McCartney, avrei ugualmente scritto quella lettera. Non mi sembra corretto che il Dalai Lama dica: "Non dovete infliggere sofferenze agli essere senzienti, ah comunque mi farò una bella bistecca"».

Now on air