U2, Bono in visita ad un campo profughi nigeriano

U2, Bono in visita ad un campo profughi nigeriano

Il cantante irlandese, insieme al miliardario Aliko Dangote, ha fatto visita al campo che ospita 2,3 milioni di persone

Bono ha fatto visita, insieme al miliardario nigeriano Aliko Dangote, al campo profughi nigeriano in cui hanno trovato rifugio oltre due milioni di persone rimaste senza casa a causa degli attacchi del gruppo estremista Boko Haram. Bono ha anche pronunciato un discorso nel quale ha chiesto che maggiori fondi vengano destinati ai rifugiati, insistendo che sono necessari per evitare il rischio di malnutrizione: «E' chiaro che la questione della malnutrizione non sta ottenendo l'attenzione necessaria - ha rivelato l'artista alla BBC - Ci sono 50.000 bambini che rischiano di morire entro la fine dell'anno. 50.000 bambini che moriranno se le Nazioni Unite non otterranno quello che stanno chiedendo in questo momento, e si tratta di 300 milioni di dollari".

Il cantante si è detto scioccato dopo la visita al campo, soprattutto dopo aver conosciuto le "spose-bambine" costrette a contrarre matrimoni forzati con i membri del gruppo estremista: «Non ero preparato per vedere una sposa di 9 anni insieme a tutte le sue amiche, anche loro spose-bambine. Mi ha fatto capire i danni che Boko Haram sta infliggendo nel nord della Nigeria».

Now on air