WEB RADIO

Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Marine
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC 90
 
Xmas Radio
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC 80
 
rmc
 
RMC New Classics
 
MC2
 
Music Star Giorgia
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Zucchero
 
RMC Italia
 
Radio Kay Kay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
Music Star Coldplay
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Love Songs
 
Radio Bau & Co
 
RMC Hits
 
RMC Duets
 

U2: ecco come sarà il nuovo tour

Tre palchi connessi tra loro, grandi video LED e una coinvolgente qualità sonora: la band si prepara alla sua lunga tournée

U2

Gli U2 promettono un tour davvero emozionante. Come ricorda Bono stesso, «il modo in cui “Songs Of Innocence” è stato pubblicato, con le polemiche su Apple che hanno occupato l’intera scena, ha fatto sì che il disco non fosse ascoltato con attenzione: adesso daremo davvero vita alle canzoni».

Il frontman del gruppo ricorda così il caso scottante del download gratuito delle canzoni su iTunes, decisione sgradita a molti utenti del noto servizio di musica digitale, che si erano ritrovati l’ultima fatica della band nella propria libreria sonora pur non volendola. Era poi venuto l’incidente in bicicletta di Bono, che pedalando al Central Park di New York era caduto fratturandosi un’orbita e la spalla, il gomito e la mano sinistra. Una pausa forzata che il musicista aveva impiegato per comporre canzoni, aiutandosi con un chitarrista per le parti musicali. «Pensavo di avere una testa più dura di qualunque superficie al mondo», scherza adesso Bono «ma adesso non lo penso più. Non sono caduto da una Harley Davidson, ma da una bicicletta, e mi sono rotto in pezzi. Non c’è niente di glorioso in questo».

A Torino il 4 e 5 settembre

Ma ora le difficoltà del passato sembrano superate e la band è pronta per il tour, che parte il 14 maggio dal Canada ed è atteso in Italia il 4 e 5 settembre, a Torino. A rivelare come sarà la scenografia e qual è l’impianto del live è stato il New York Times. Un inviato del celebre quotidiano è stato infatti ammesso alle prove del gruppo, al Pacific Coliseum di Vancouver. The Innocence and Experience Tour non sarà mastodontico come il precedente 360° Tour, ma più avveniristico, ricco di video ad alta definizione e con un approccio rivoluzionario in tema di resa sonora.

Diffusori potentissimi

Avanzato tecnologicamente, ma intimo nello stesso tempo. Tre le piattaforme sul palco: una grande e rettangolare (con luci che creano la I di Innocence), una piccola, circolare (qui le luci creano la E di Experience) e tra loro una passerella tappezzata di video LED tanto ampia da poter servire come terzo palco. Ed Devlin, che ha progettato la struttura (e ha già collaborato ai tour di Lady Gaga e Kanye West), descrive così l’impressione che si vuole creare: «La band suona in un’arena, ma vogliamo che sembri atterrare direttamente in grembo a ciascuno degli spettatori». Dodici diffusori emettono un suono perfettamente udibile in ogni angolo, anche nel più remoto, delle arene destinate a ospitare il tour. «A volte vorresti far sentire tutta la potenza della tua musica, fino in fondo, ma spesso è la vastità dell’arena ad averla vinta, e sul fondo le note si impastano», ha spiegato The Edge. «Con questo sistema invece ottieni un’eccezionale qualità sonora».

Momenti autobiografici

Lo show è diviso in due parti, che segnano il passaggio dall’innocenza all’esperienza. Si tratta di uno spettacolo altamente narrativo, soprattutto la prima parte, che rievoca infanzia e adolescenza dei musicisti. Alcune canzoni sono spiccatamente autobiografiche, come “Cedarwood Road”, la strada in cui crebbe Bono, e “Iris”, il nome della madre dell’artista. Bono è positivo sulle sue performance in tour, nonostante i postumi dell’incidente: «Mi sembra di avere la mano di qualcun altro, non posso piegarne alcune parti, come se avessi il rigor mortis, ma i dottori dicono che i nervi crescono di un millimetro a settimana, così in 13 mesi dovrei capire se tutto è tornato a posto». E poi, indicando il braccio: «questa parte è ancora intorpidita, ed è in titanio! Ma la spalla va meglio, e anche la faccia è migliorata!».