WEB RADIO

Music Star Pino Daniele
 
RMC Duets
 
RMC 80
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Coldplay
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 90
 
RMC Hits
 
Music Star Zucchero
 
RMC Love Songs
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Giorgia
 
RMC Marine
 
RMC Italia
 
RMC Great Artists
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Monte Carlo Nights Story
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC New Classics
 
rmc
 
MC2
 
Radio Festival
 

Peugeot 208, la piccola cittadina

Peugeot 208, la piccola cittadina

Si scrive 208 ma si legge 206. Invece di un passo in avanti rispetto alla 207, Peugeot ne ha fatto uno indietro. Ma nel senso di misure esterne, infatti la nuova 208 è più compatta, ristretta e agile ma è riuscita anche ad aumentare gli spazi interni per i passeggeri. Come ci siano riusciti è un mezzo mistero, fatto sta che la cosa funziona e bene. Tanto per scommettere sulla qualità di Peugeot 208 lo staff Italia che fa capo ad Eugenio Franzetti ne ha consegnata una per un lungo test di 6 mesi. Lo scopo è dimostrare la qualità della vettura, mettere a nudo i difetti ed esaltare i pregi. Grazie al lavoro di Ezio Ruspi e dei suoi collaboratori, l'operazione supertest è andata in porto e a Milano ci è stata consegnata la nostra 208 Test and Fun con tanto di coperta dedicata e firmata. Davvero mitici e grandi per la cura con cui assistono la stampa e i clienti. Per la cronaca, se si volesse fare un monumento a Ezio Ruspi siete pregati di farlo senza piccione incorporato perché se lo merita tutto. E allora, ritirata la vettura, dotata del nuovo motore 1200 benzina 3 cilindri, si parte per questa avventura. Dopo il primo mese e 2000 k percorsi si ha già una idea di massima di come funzionano le cose. Lo spazio interno è particolare solo per il posto guida. Il volante basso fa molto go kart, la strumentazione diventa invisibile se ci si siede in un certo modo, altrimenti si sta troppo in alto col volante sulla pancia. E' una scelta tecnica voluta dalla designer, è un concetto diverso, per qualcuno anche fastidioso, ma poi alla fine ci si fa l'abitudine e si supera anche questo scoglio. Per i primi 1000 km il motore, a freddo, è duro in salita, rumoroso e ruvido. Si capisce che c'è ancora da rodare qualcosa e infatti verso i 2000 km le cose migliorano, nel senso che sempre ruvido è a freddo ma meno rumoroso e un po' più pronto in ripresa. Per essere un 3 cilindri sbatte poco, è bilanciato e sembra un 4 cilindri tradizionale anche se in ripresa i consumi diventano alti. E' un problema di tutti i motori a benzina di piccola cilindrata, c'è poco da fare. Ma è anche vero che in città con l'uso che si fa della vettura, va benissimo e problemi non ce ne sono. Quindi, abbiamo individuato il target principale: cittadino, giovane e dinamico, con attenzione agli spazi interni e buon bagagliaio. La linea piace, è divertente, gli interni intrigano e il tablet sul cruscotto con navigatore e computer, fa tanto hi tech che piace ai ragazzi. In autostrada c'è un piccolo fruscio sulle spazzole tergi sul lato destro della vettura, più che un difetto sembra un assemblaggio non perfetto delle guarnizioni, il motore canta e si sente oltre i 120 km/h, ma a questa velocità si scopre che lo sterzo è leggero, molto sensibile. Un po' per le gomme montate, Energy saver, un po' per la convergenza non del tutto chiusa. E qui entriamo nel tecnico: chiuderla avrebbe significato più attrito in marcia e quindi consumi maggiori, aprirla invece la rende più fluida anche se leggerina, specie sul bagnato. C'è da prenderci la mano, intanto sui consumi viaggiamo in media sui 15-16 km al litro, che non è per niente male. Ma come sarà la prova fatta dal gentil sesso? Noi maschietti abbiamo tendenze particolari in fatto di auto, per cui il nostro prossimo servizio sarà tutto al femminile.

Paolo Ciccarone