WEB RADIO

RMC 90
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Great Artists
 
RMC Marine
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
rmc
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Italia
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Duets
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Zucchero
 
RMC Love Songs
 
RMC 80
 
RMC New Classics
 
Radio Festival
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Bau & Co
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Giorgia
 
MC2
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Kay Kay
 

Renault Captur

Renault Captur
Renault Captur

Femminile ma non per donna. Non è un paradosso, ma la sintesi di Renault Captur. Il piccolo monovolume crossover di Renault nasce su base Clio, ma sviluppa concetti nuovi in tema di design e interni. Non è una familiare, ma va benissimo per le famiglie, soprattutto quelle giovani. Non è un fuoristrada, ma quei venti centimetri d'altezza da terra la rendono perfetta anche per gli asfalti più insidiosi. Non è femminile, ma va benissimo per le donne dinamiche che da una vettura vogliono design, praticità e funzionalità. Che poi piace anche ai maschietti. E poi c'è quel tocco di innovazione che per le donne al volante diventa unico. Basta guardarla e girarci attorno per capirlo. Il portellone di carico, ad esempio, è in piano col primo livello del bagagliaio. Provate a mettere dentro le borse dei ragazzi o qualche confezione di bottiglie d'acqua in un affollato parcheggio del supermercato e scoprirete subito perché è così pratico e indovinato. Così come la forma squadrata che permette di infilare di tutto senza angoli morti o spazi da buttare via. L‘avrà progettata anche un uomo, ma ha capito subito che dover sollevare da terra e poi rialzare ancora il peso per infilarlo in un baule con "svista” è molto poco utile per chi ha bisogno di semplificare al massimo le varie operazioni di carico e scarico merce, bambini turbolenti compresi. E parlando di bambini, la soluzione scelta da Renault per i sedili di Captur è semplicemente geniale. I coprisedili sono incernierati, un clip e via, si cambiano quando sono sporchi (provate a viaggiare con prole al seguito e scoprirete che dove non arriva la cioccolata delle merendine arriva il folletto porta patatine..) e si lavano facilmente in lavatrice a 30 gradi. In attesa che si asciughino spazio alla voglia di cambiare: nuovi coprisedili in altri colori e fantasie sono a disposizione, così da rendere sempre nuova la vettura. Il set costa 200 euro, ma è come avere due auto in una. O tre, o quattro, dipende da quanto si vuole spendere e come… Poi ti siedi al posto di guida… è questo il momento in cui la donna-mamma-autista si sente realizzata. Seduta alta, volante facile da gestire, vetratura dalla visuale completa e spaziosa, bimbi sotto controllo e, con un semplice clic, cassettone portaoggetti. Che non è un portaoggetti tradizionale, ma un vero e proprio cassetto a scomparsa da 11 litri. Ovvero 3 bottiglie d'acqua, pannolini (se serve), merendine, ma anche la borsetta da tenere lontana da occhi indiscreti, o la sacca con gli indumenti. Renault Captur non è un'auto da donna o un'auto per donna. È un'auto pratica, dinamica, capace di offrire alle donne on the move ciò che serve. Se la tendenza si afferma, ci sarà da divertirsi perché presto altre case automobilistiche proporranno qualcosa di simile e magari più intrigante. E per noi dal piede pesante ma anche attente all'ambiente e alla sicurezza, non resterà che l'imbarazzo della scelta. Renault Captur, la nostra attenzione l'ha già catturata.

Agnese Piazzalunga