WEB RADIO

RMC 80
 
Music Star Giorgia
 
Xmas Radio
 
RMC Marine
 
RMC Love Songs
 
rmc
 
MC2
 
RMC Duets
 
RMC 90
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Coldplay
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
Radio Kay Kay
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Italia
 
Music Star Zucchero
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC New Classics
 
RMC Hits
 
Monte Carlo Nights Story
 

Jarno Trulli vi presenta il nuovo tracciato di Monaco per la Formula E

Il celebre pilota racconta a RMC le emozioni del circuito monegasco dedicato alle monoposto elettriche

Formula E

La Trulli GP (Trulli Formula E Team) è una squadra automobilistica che gareggia nel campionato di Formula E. È stata fondata da Jarno Trulli, l'ex pilota di F1, che dal 1997 al 2011 ha disputato 256 Gran Premi e che adesso ha sentito tutto il fascino della sfida posta dalle competizione con le monoposto elettriche.

Un tracciato simile a quello del Grand Prix

Una passione comune anche ad altri innovatori, che hanno dato così vita al primo Campionato di Formula E, atteso il 9 maggio a Monte Carlo. Un evento emozionante (al quale il pubblico può assistere gratuitamente) che si corre lungo un tracciato simile a quello del Gran Prix di Formula 1: 1,76 chilometri e dodici curve, con gli stessi traguardo e partenza (manca solo la salita verso il Casino).

La descrizione di Trulli

Trulli

È Jarno Trulli, che nel 2004 aveva vinto proprio a Monaco con la Renault, a presentare il nuovo circuito monegasco della Formula E: «Penso che sia un tracciato interessante, e naturalmente la posizione è fantastica! È metà percorso del circuito di Formula1, ma è sufficiente per la Formula E. Sono sicuro che riusciremo a passarci. La prima curva come potete vedere è un rampino molto stretto, che impone una grossa frenata, dopodichè andremo in direzione del tunnel dove affronteremo un’altra frenata impegnativa per la curva numero 3 (quella che in formula 1 è conosciuta come la chicane del Porto) Da lì andremo verso la curva del Tabaccaio e verso le esse della Piscina, che in Formula 1 sono molto emozionanti. Al volante di una monoposto di Formula E dovrebbero essere meno impegnative, anche se restano sempre una bella sfida, soprattutto l’uscita, dove la curva è particolarmente scivolosa. Qui bisogna fare attenzione per impostare la successiva curva della Rascasse e infine l’ultima curva, che ci ri-immette sul traguardo».