WEB RADIO

Music Star Pino Daniele
 
RMC 90
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Coldplay
 
RMC Duets
 
RMC Marine
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Giorgia
 
RMC Love Songs
 
RMC Hits
 
Radio Kay Kay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Festival
 
Radio Monte Carlo FM
 
rmc
 
RMC Great Artists
 
RMC 80
 
Music Star Tiziano Ferro
 
MC2
 
Music Star Zucchero
 
RMC Italia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC New Classics
 

Come abbinare i vestiti con la strategia dei 3 passi

Allena la mente e vestiti coordinato!

Come abbinare i vestiti con la strategia dei 3 passi

Abbinare i vestiti? Credete di essere negate? Non disperate, abbinare i vestiti non è poi così complesso: serve un po’ di creatività (un po’ eh, non bisogna esagerare, soprattutto inizialmente), una buona dose di pazienza, giacché toccherà fare tante prove, almeno finché non sarete un po’ più esperte (allora sarà naturale fare abbinamenti ad hoc) e qualche piccola strategia per semplificare il tutto.

Abbinare è questione di colori, ma non solo. Importanti sono anche i tessuti da accostare in maniera attenta e anche i modelli.

Quanto ai colori è risaputo che molti non stanno bene tra di loro, ad esempio il nero cozza con il blu scuro e anche con il marrone. Eppure ci sono delle eccezioni. Ad esempio, una borsa in pelle marrone può star bene con un abbigliamento total black! Oppure due colori che sappiamo stare bene tra loro 8oppure due capi dello stesso colore) in realtà una volta accostati creano un connubio che non convince affatto. Colpa probabilmente dei tessuti che non si abbinano bene!

Dunque sebbene crediamo che ci siano delle regole precise, così non è. Tutto è affidato all’occhio e alla sua capacità di valutare l’accostamento. È una capacità istintiva, che però necessita di allenamento.

Se volete imparare pian piano ad abbinare i capi usate la strategia dei tre passi:

Primo passo: utilizzate dei capi base. Cosa intendiamo? Scegliete dei capi del vostro guardaroba, ad esempio due pantaloni ed una gonna dai colori semplici, e giornalmente ne indossate uno e con questo provate a fare diversi abbinamenti con gli altri capi del guardaroba. Dunque si tiene fisso un capo e gli altri ruotano. Pian piano il vostro occhio si allenerà a capire in maniera intuitiva gli accostamenti migliori. In questa fase il risultato dovrebbe essere un abbigliamento ma semplice. Ecco perché potete, anzi dovete, fare il ricorso agli accessori, per dare un tocco di originalità e stile. Anche qui vi toccherà fare delle prove.

Secondo passo: iniziate ad eliminare il concetto di capo base; non c’è più un capo da abbinare agli altri ma potete ampliare la gamma dei vestiti e dei colori scelti. In sostanza in questa fase dovete aprire l’armadio, liberarvi dell’idea del solito jeans e tentare di abbinare i capi in maniera semplice: non cercate un look stravagante o eccentrico ma semplicemente degli accostamenti corretti.

Terzo passo: dopo le prime due fasi, a questo punto, avreste dovuto acquisire la capacità necessaria per non accostare abiti che fanno a pugni tra di loro. Ora potete sbizzarrirvi e iniziare a cercare un abbigliamento che rispecchi la vostra personalità: potete creare il vostro stile personale. È in questa fase che dovete iniziare ad osare e vi renderete conto che spesso sovvertirete le regole più comuni circa l’abbinamento ottenendo un risultato, perché no, sorprendente!