Lo specchio interattivo formato da 450 pinguini di peluche

Lo specchio interattivo formato da 450 pinguini di peluche

Sospesa tra arte e design, l’incredibile installazione di Daniel Rozin

È composto da ben 450 pinguini di peluche che ruotano su sé stessi, creando un effetto bianco/nero a seconda del movimento della persona che si pone di fronte ad esso, lo specchio del visionario Daniel Rozin.

Come altri strumenti basati sulla tecnologia kinect (come i videogiochi), Rozin utilizza i colori degli animali per creare una silhouette in movimento che risponde ai movimenti ripresi da una video camera. L’installazione, parte dell’esposizione “Descent with Modification”, che in questi giorni ha avuto luogo alla Bitforms Gallery di New York, è stato annunciata da un video sul canale Vevo dell’artista: una clip che ha dell’incredibile e mostra il funzionamento di questo pezzo di design davvero unico.

Qui, il video che mostra una ragazza specchiarsi nei pinguini che seguono ogni suo movimento, creando bellissime onde.

"Penguins Mirror" (2015) by Daniel Rozin from bitforms gallery on Vimeo.

Now on air